home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Cadavere nel vano ascensorerecuperato dai vigili del fuoco

Cadavere nel vano ascensore recuperato dai vigili del fuoco

L’allarme dei condomini a causa dell’odore sgradevole. Non si conoscé l’identità del cadavere (già in avanzato stato di decomposizione)

Cadavere nel vano ascensore recuperato dai vigili del fuoco

Un cadavere è stato trovato all’interno del vano corsa di un ascensore di via Don MInzoni a San Giovanni Galermo. A recuperarlo sono intervenuti gli uomini del Comando Provinciale dei Vigili del fuoco di Catania avvertiti dai condomini dell’edificio, insospettiti da un intenso cattivo odore che si protraeva da alcune settimane.

Hanno prima chiamato il tecnico dell’ascensore il quale, scoperto il cadavere, ha immediatamente chiamato i Carabinieri che a loro volta hanno richiesto l’intervento del Servizio 118 e dei Vigili del fuoco. I vigili del Comando Provinciale di Catania sono intervenuto per il recupero del cadavere, che si presentava in avanzato stato di decomposizione, utilizzando tecniche di derivazione Speleo Alpino Fluviale (operate del gruppo VF-SAF provinciale) e le previste procedure operative di protezione e contenimento biologico (operate dal Nucleo VF-NBCR provinciale). Le dinamiche e le cause del decesso sono in corso di accertamento da parte dell’Autorità Giudiziaria.

Il cadavere è quello di A.T. un pescivendolo di 43 anni scomparso da casa il 26 gennaio scorso. Non si è esclude alcuna pista, compresa quella del suicidio. A denunciarne la scomparsa era stata la moglie e del suo caso si era anche interessata la popolare trasmissione "Chi l'ha visto".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa