home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Avvelenati i "cani degli Dei"Due già morti, altri sei dispersi

Avvelenati i "cani degli Dei" Due già morti, altri sei dispersi

Erano randagi comunque microchippati a nome del Comune. Denuncia dell'Oipa di Agrigento contro ignoti per uccisione di animali. Presto una fiaccolata

Avvelenati i "cani degli Dei" Due già morti, altri sei dispersi

Agrigento - Da anni vivevano nel comprensorio della Valle dei Templi di Agrigento ed erano ormai conosciuti come i "cani degli Dei".Una decina in tutto di randagi che erano stati comunque microchippati a nome del Comune, sterilizzati e abituati al contatto con le persone. Qualcuno però non ha avuto alcuna pietà e li ha avvelenati con bocconi, che si sono rivelati letali, farciti di metaldeide, il veleno usato contro le lumache. I primi due cani colpiti sono stati trovati in preda alle convulsioni da una veterinaria allertata dai guardiani della Valle. Inutile la corsa in clinica, purtroppo è stato impossibile salvarli. Altri due cani lottano tra la vita e la morte, mentre altri sei randagi mancano all'appello. I volontari stanno portando avanti un monitoraggio della zona alla ricerca di esemplari in fin di vita. Questa mattina l'Oipa Agrigento ha sporto denuncia contro ignoti per uccisione di animali e nei prossimi giorni organizzerà "una fiaccolata in memoria dei cani uccisi per far sentire la voce degli agrigentini che amano i cani del loro territorio e vogliono tutelarne i diritti".

 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa