home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

A Pedara incivili delle discariche filmati, multati e obbligati a ripulire

A Pedara incivili delle discariche filmati, multati e obbligati a ripulire

A Pedara incivili delle discariche filmati, multati e obbligati a ripulire

PEDARA - La lotta alle discariche abusive inizia a dare i primi frutti a Pedara, dove l’amministrazione comunale sta sperimentando nuovi metodi di contrasto agli incivili. La polizia municipale ispeziona i sacchetti di rifiuti lasciati per strada, alla ricerca di nominativi e indirizzi di chi li abbandona, e posiziona telecamere mobili, in zone strategiche del paese, per inchiodare e multare chi sporca. I primi risultati sono arrivati: trasgressori multati e obbligati a ripulire.

 


E’ accaduto in via Guardia Ragala, nella zona nord della cittadina, dove in un terreno incolto, un’ex discarica già bonificata, erano state gettate oltre venti buste nere piene di immondizia: cartacce, ma anche vecchie bollette della luce e del telefono. Ai vigili urbani, accompagnati dall’assessore all’Ambiente, Francesco Laudani, è bastato aprire solo uno di quei sacchi per individuare da dove quella spazzatura proveniva. I responsabili, rintracciati dal comandante della polizia municipale, Giuseppe Marletta, dopo un primo momento di imbarazzo hanno ammesso le loro responsabilità e la notte seguente hanno provveduto a rimuovere tutto, questo però non li ha esonerati dall’essere multati.

 

A una quindicina di “zozzoni”, invece, si è arrivati grazie al sistema di videosorveglianza “itinerante” che gli agenti municipali posizionano di nascosto in giro per il paese: due le telecamere di ultima generazione dotate di hard disk che riprendono e registrano chi lascia fuori dal condominio dove abita il sacchetto di spazzatura, in orari non previsti dalla raccolta porta a porta e non differenziato, ma anche chi scarica materiale di risulta nelle zone periferiche.

 


Dai volti e dalla targhe dei mezzi, anche in questi casi è stato facile risalire e punire i trasgressori. «Non ci fermeremo - ha commentato l’assessore Laudani - la nostra azione sarà anzi potenziata.
Stiamo già pensando a servizi di pattugliamento straordinari con vigili urbani in borghese». Spera anche nella collaborazione dei cittadini il sindaco Antonio Fallica: «Continuiamo su questa linea, ma tutti dobbiamo fare la nostra parte»

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa