home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Indagata dirigente anticorruzione della Regione Siciliana

Luciana Giammanco è accusata di peculato: insieme con un'altra funzionari non avrebbero restituito dei compensi aggiuntivi non spettanti

Indagata dirigente anticorruzione della Regione Siciliana

PALERMO - La dirigente generale dell’Anticorruzione della Regione siciliana, Luciana Giammanco, è indagata per peculato. L’alta burocrate ha ricevuto, come scrivono oggi alcuni siti di informazione, l’avviso di conclusione indagine firmato dal pm Luca Battiieri. Secondo l’accusa, la dirigente e un’altra funzionaria, Silvia Coscienza, non avrebbero restituito dei compensi aggiuntivi non spettanti. I fatti si riferiscono al periodo fra il 2012 e il 2013. La dirigente è accusata di essersi appropriata della somma complessiva di 25.753 euro per l’incarico di commissario straordinario dell’ex Provincia di Trapani.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO