WHATSAPP: 349 88 18 870

Gela, Cassazione conferma condanna per matricidio

Gela, Cassazione conferma condanna per matricidio

 GELA (CALTANISSETTA) - La Cassazione ha rigettato il ricorso, confermando la condanna in appello a 18 anni di reclusione del gelese Fabio Greco, 40 anni, che nell'agosto 2012 uccise la propria madre adottiva, Iolanda Di Natale, 73 anni, colpendola più volte alla testa con una statuetta della Madonna e sfigurandole il volto con uno dei ferri che la donna usava per i lavori a maglia. L'assassino, ritenuto parzialmente infermo di mente, si barricò in casa e nel tentativo di sfuggire alla cattura, ferì gravemente un maresciallo dei carabinieri che con altri militari aveva fatto irruzione nell'appartamento di via Cocchiaro, luogo del delitto. Secondo l'accusa, Greco avrebbe ucciso la madre in un raptus per antichi rancori e per motivi di interesse.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa