WHATSAPP: 349 88 18 870

Sfigurata statua della Madonna Il vile gesto in via dell'Idria

Sfigurata la statua della Madonna di via dell'Idria. Rubata anche aureola

L'atto vandalico ai danni della scultura sacra scalfita da due buchi sul collo e sulla tempia. Per tutto il rione della chiesa di San Nicola è un simbolo di amore e speranza

Sfigurata la statua della Madonna di via dell'Idria. Rubata anche aureola

Catania - Due grossi buchi, uno sul collo e l’altro sulla tempia destra. E poi graffi di ogni tipo e il viso rigato da una lunga spaccatura. Queste sono le condizioni  in cui è stata trovata la statua della Madonna nel cuore della piazzetta  di via dell’Idria. Una scoperta sconcertante che lascia sbigottiti i fedeli  che ogni mattina, passando dalla zona tra la chiesa di San Nicola e l’istituto  superiore “Spedalieri”, la salutano con una preghiera. «Si tratta di un  atto vandalico che non trova giustificazione - afferma il presidente del  comitato cittadino “San Nicola”, Tony D’Antony - i boy scout, venuti qui a fare del volontariato, non potevano credere ai loro occhi e ci hanno  immediatamente informato dell’accaduto.

 

Si tratta di una statua che non  ha nessun valore materiale ma che per tutto il rione rappresenta un simbolo  di speranza e di amore. Molti residenti, soprattutto anziani, si sono messi a piangere davanti a uno “spettacolo” tanto orribile»”. Dalle prime ricostruzioni, l’autore (o gli autori) del gesto hanno usato un lungo punteruolo in ferro fatto passare tra un asse di legno e l’altro della piccola casetta che “protegge” la statua dalle intemperie. Intatte la vetrata frontale, la serratura e la targa con la richiesta di salvezza per l’umanità.

 

All’appello, però, manca l’aureola dorata fatta di rame posta sopra la testa della Madonna.«Non crediamo che la causa di tutto questo sia dovuto a un furto - spiega Giuseppe Catalano, tra i primi ad accorgersi del raid teppistico - perché si tratterebbe di un bottino dal valore irrisorio. Dopo a quello che è successo all’immagine di Sant’Agata il mese scorso, il gesto vile di oggi è un segnale che le istituzioni non devono prendere sotto gamba: si tratta di un atto di sfregio verso un simbolo religioso voluto da tutto il quartiere. Rassegnarci? Assolutamente no. Manderemo la statua a un artigiano specializzato che provvederà a riparare il danno».

 

Realizzata a luglio di 5 anni fa, la piazza di via dell’Idria sorge su un vecchio terreno abbandonato e trasformato in discarica. La costruzione del piccolo santuario fu salutato con la solenne messa celebrata da padre Romeo, parroco della chiesa dell’Immacolata Concezione dei Minoritelli. Adesso il sito ospita perfino una piccola bambinopoli. Tutto rose e fiori allora? Purtroppo no. A dicembre del 2015 ignoti hanno distrutto alcune panchine della piazza. Arredi urbani subito ricostruiti dagli stessi residenti e dal comitato “San Nicola” che si sono autotassati per acquistare i materiali. Nessuno, però, si sarebbe mai aspettato che la statua della Madonna avrebbe potuto subire il medesimo trattamento delle panchine.

Damiano Scala                                               

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa