WHATSAPP: 349 88 18 870

Gestione Scuola Sport SiciliaEsposto Coni in Procura

Gestione Scuola Sport Sicilia Esposto Coni in Procura

Al delegato provinciale Rosario Cintolo incarico revocato da qualche giorno. «Ho profonda fiducia nel'operato della magistratura, le procedure contabili non erano di mia competenza».

Gestione Scuola Sport Sicilia Esposto Coni in Procura

  RAGUSA - La gestione amministrativa e contabile del Coni di Ragusa è finita sotto la lente di ingrandimento dell'istituto di vigilanza del comitato olimpico nazionale che, dopo una verifica fatta dal suo presidente Marco Befera, ha inviato un esposto alla procura della repubblica di Ragusa "al fine di verificare eventuali ipotesi di condotte appropriative e distrattive riguardante i finanziamenti della Scuola Regionale dello Sport" che ha sede proprio a Ragusa.

 

Ai vertici del Coni di Ragusa si contesterebbe l'apertura di un conto corrente in cui transitavano i finanziamenti della Regione siciliana a favore della Scuola Regionale dello Sport di cui lo stesso Coni nazionale non aveva conoscenza.

 

A seguito di questa verifica contabile amministrativa nei giorni scorsi il presidente del Comitato regionale Sergio D'Antoni ha revocato dall'incarico il delegato provinciale di Ragusa, Rosario Cintolo. E sull'esposto inviato in Procura dal presidente dell'istituto di vigilanza Marco Befera, l'ex delegato del Coni di Ragusa, Rosario Cintolo, dichiara di avere "profonda fiducia nell'operato della Magistratura e che è pronto a fornire tutte le informazioni necessarie al giudice".

 

 Cintolo precisa che 'le procedure amministrative e contabili non erano di sua competenza, così come prevedono la norme del Coni, ma dei segretari amministrativi che si sono succedute nella gestione della Scuola dello Sport".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa