home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Ragusa, a 70 anni riscuoteva ancora pizzo da commercianti

Ragusa, a 70 anni riscuoteva ancora pizzo da commercianti

Salvatore Amaddio, anche se sorvegliato speciale, si recava accompagnato dalla moglie da Ragusa a Santa Croce Camerina per prendersi il denaro presente in cassa. Le vittime hanno negato fino all'ultimo. L'ipotesi è che l'uomo si occupasse di riscossione crediti.

Ragusa, a 70 anni riscuoteva ancora pizzo da commercianti

La Squadra mobile di Ragusa ha arrestato per estorsione il sorvegliato speciale Salvatore Amaddio di 70 anni. L’uomo è finito in carcere dopo che una soffiata ha messo al corrente la Polizia delle sue “abitudini”. L’uomo infatti anziché lasciava Ragusa periodicamente recandosi fuori città per taglieggiare alcuni commercianti.

Amaddio è noto perché già arrestato in diverse operazioni Antimafia (e per questo era sottoposto alla sorveglianza speciale) . I poliziotti con appostamenti nei pressi degli esercizi commerciali segnalati hanno notato che Amaddio che tutti conoscevano come mafioso, si recava con la moglie (in quanto non può guidare essendogli stata ritirata la patente) a Santa Croce Camerina al fine di fare “visita” ad alcuni titolari di esercizi commerciali per prelevare il denaro in cassa o per aspettare che i clienti pagassero per la merce prendendosi poi l’incasso.

Amaddio è stato così colto in flagrante. Lui si è giustificato dicendo di essere andato li con la moglie per prendere dei soldi di un prestito fatto ai due coniugi che gestiscono l’attività, quasi a volersi subito giustificare del denaro appena ricevuto dalle vittime. I due commercianti per paura non hanno ammesso di essere taglieggiati ma hanno anzi sostenuto di avere solo restituito il denaro che Amaddio aveva loro prestato. Dalle indagini è stato possibile accertare che Amaddio si stava occupando di recuperare dei crediti mediante minacce, dimostrando di essere rimasto al passo con i tempi, ovvero la nuova “mafia” tra le attività illecite si occupa proprio di recupero crediti, utilizzando la “forza” delle associazioni mafiose che vivono della paura delle vittime. Amaddio è stato posto ai domiliari.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa