home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, il ticket del parcheggio aumenterà del 20 per cento

Catania, il ticket del parcheggio aumenterà del 20 per cento

Il Consiglio comunale ha approvato con 16 voti favorevoli e due astenuti il nuovo contratto di servizio della società partecipata Sostare, che gestirà sino al 2020 i circa 8mila stalli a pagamento sul territorio cittadino, con un aumento del 20% delle tariffe orarie. 

Catania, il ticket del parcheggio aumenterà del 20 per cento

Una seduta di Consiglio lunga e accesa, e le polemiche proseguono anche fuori dall’aula consiliare. E’ stato approvato nella notte fra mercoledì e ieri, con 16 voti favorevoli e due astenuti, dopo ben 12 sedute sul punto, il nuovo contratto di servizio della società partecipata Sostare, che gestirà sino al 2020 i circa 8mila stalli a pagamento sul territorio cittadino, con un aumento del 20% delle tariffe orarie.

Ovvero: il costo per posteggiare passerà da 0,75 a 0,87 euro all’ora e l’aumento sarà lineare in tutte le zone della città. Aumentati anche i tagliandi di mezza giornata e gli abbonamenti per i residenti, che pagheranno circa 20 euro al mese. Un tira e molla estenuante e prese di posizione determinanti. Con l’approvazione di alcuni emendamenti voluti da “Catania Futura” è stata stabilita per la sosta notturna la tariffa di un euro (per il biglietto che copre la fascia oraria 21-2), mentre la proposta dell’amministrazione prevedeva 0,50 centesimi l’ora.

«Avremmo preferito la totale gratuità - afferma il consigliere Agatino Lanzafame - ma ritengo questo sia già un grande passo avanti. La tariffa notturna si è ridotta del 66% e la segnaletica relativa alla notte dovrà essere “distinta da quella diurna, chiara, visibile e riconoscibile”». Approvata la possibilità di pagare in misura ridotta la penale entro 30 giorni dalla notifica del verbale, nonché l’istituzione dell’abbonamento a tariffa agevolata per gli studenti universitari delle facoltà presenti nel centro storico. Su questo punto Sostare dovrà aprire un tavolo tecnico con Comune e l’Università per discuterne. Per i titolari di Partite Iva sarà previsto un carnet di 20, 50 e 100 euro con rilascio di fattura. Infine, la vigilanza delle zone a traffico limitato verrà esternalizzata sempre alla società Sostare. Reazioni a catena, com’era facile prevedere.

Il presidente di Sostare Gilberto Cannavò ringrazia «a nome del personale della società Sostare, i consiglieri comunali e l’amministrazione per l’impegno profuso per l’approvazione della nuova convenzione. Il nuovo atto, oltre a ridare serenità ai lavoratori, apre adesso nuove prospettive per migliorare i servizi resi all’utenza». L’amministrazione comunale smorza i toni della polemica che sui social e nei corridoi già impazza, ricordando che la tariffa oraria resta tra le più basse d’Italia: «La delibera - sottolinea l’assessore al Bilancio Giuseppe Girlando - ha avuto un iter complesso, ma, superate alcune pregiudiziali dei singoli, l’Assemblea cittadina ha saputo contribuire a dar vita a un documento equilibrato. Penso alle agevolazioni per le zone commerciali, con alcune strade in cui, per favorire il turn over di chi deve acquistare, il tempo di parcheggio sarà limitato a un massimo di due ore, come proposto da tutte le associazioni dei commercianti».

Toni duri li mantiene il vicepresidente vicario del Consiglio comunale, Sebastiano Arcidiacono, che pure rientra nell’area di maggioranza: «Ha vinto un “metodo”, quello che vede prevalere la forza sulla ragionevolezza, le irregolarità sulle regole, l’assenza dei controlli e della trasparenza riguardanti la pubblicazione integrale dei consulenti che costano carissimo all’azienda. Per queste ragioni non ho votato la delibera». Il consigliere della IV Municipalità, Erio Buceti, si fa promotore di una «iniziativa che intende coinvolgere le sei municipalità cittadine per far sentire al sindaco Bianco la voce di migliaia di catanesi che chiedono servizi ed infrastrutture adeguate, e che non hanno bisogno di aumenti che non danno la certezza di salvare una società in passivo a causa di scelte gestionali assolutamente discutibili».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa