WHATSAPP: 349 88 18 870

Scarcerati Bosco e Costanzo

Scarcerati Bosco e Costanzo Erano ai domiciliari per tangenti Anas

Per il gip Proto "cessate le esigenze cautelari" 

Scarcerati Bosco e Costanzo Erano ai domiciliari per tangenti Anas

Catania  - Il Gip di Roma ha disposto la scarcerazione dei due imprenditori catanesi, Mimmo Costanzo e Concetto Bosco, che erano agli arresti domiciliari nell'ambito di due inchieste, "Dama nera" e "Dama nera 2", della Procura della Capitale su presunte tangenti all'Anas.

 

I due sono indagati per corruzione e turbativa d'asta. Il Giudice per le indagini preliminari, Giulia Proto, non ha annullato i provvedimenti restrittivi, ma ha ritenuto "cessate le esigenze cautelari" dopo un nuovo interrogatorio di garanzia. Costanzo e Bosco Lo Giudice erano agli arresti domiciliari del 22 ottobre del 2015, nell'ambito della prima inchiesta.

 

Un secondo provvedimento che ne disponeva gli arresti domiciliari per le indagini "Dama nera2 " della Guardia di finanza gli era stato notificato l'11 marzo scorso. I due imprenditori si sono sempre proclamati innocenti, sostenendo di essere vittime.
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa