home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Aggressione al poliziotto e al metronotte del Vittorio Emanuele: arrestato

I poliziotti hanno rintracciato l'uomo che aveva dato in escandescenze al pronto soccorso dell'ospedale catanese perché - a suo dire - sua madre stava attendendo troppo le cure. Aveva tentato la fuga in motorino

Catania, medico del pronto soccorso aggreditoLa Polizia ha identificato e denunciato una donna

E’ stato arrestato l’uomo che ieri sera ha aggredito un poliziotto e un metronotte in servizio al Pronto Soccorso dell’Ospedale Vittorio Emanuele di Catania. Si tratta di Alessandro Candela, 46 anni, pregiudicato e già sottoposto alla misura dell’avviso orale. Secondo quanto ricostruito dai poliziotti della Questura di Catania l’uomo aveva accompagnato la madre e, a causa della lunga attesa per accedere alle cure dei medici, aveva iniziato a inveire contro il personale sanitario che, per evitare che la situazione potesse degenerare, ha immediatamente avvertito il personale del posto di polizia.

Un agente e un metronotte sono così intervenuti per placare gli animi ed evitare ulteriori problemi. Ma Candela a quel punto, ha aggredito sia poliziotto che la guardia giurata per poi fuggire a bordo di un ciclomotore nel tentativo di far perdere le proprie tracce. Una fuga però inutile perché si sono messe alla sua ricerca sia le pattuglie delle Volanti, ma anche uomini della Squadra Mobile e del Commissariato Centrale. Candela è stato rintracciato in poco tempo e indotto a presentarsi negli uffici della Squadra Mobile dove è stato posto in stato di arresto per violenza, resistenza e lesioni a P.U..

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO