WHATSAPP: 349 88 18 870

Inchiesta petrolio, Gemellilascia Confindustria Siracusa

Inchiesta petrolio, Gemelli lascia Confindustria Siracusa

Il fidanzato dell'ex ministro Federica Guidi, si è dimesso da Commissario. L'imprenditore di Augusta è indagato per smaltimento dei rifiuti legati alle estrazioni petrolifere

Inchiesta petrolio, Gemelli lascia Confindustria Siracusa

Palermo  -   Gianluca Gemelli ha rassegnato le sue dimissioni da Commissario di Confindustria Siracusa con una nota inviata al Segretario dei Probiviri Confederali. Gemelli, 41 anni è indagato dalla procura di Potenza che ha intercettato una conversazione tra lui e la sua compagna, l'ex ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi, che ieri ha rassegnato le sue dimissioni inviando una lettera a Renzi, in visita negli Stati Uniti.

 

 «Con riferimento alle notizie di stampa che mi riguardano, - ha dichiarato Gemelli -  mi preme sottolineare la mia estraneità ad ogni condotta illecita e rendo noto che, per il tramite del mio avvocato Paolo Carbone del foro di Salerno, ho già chiesto al Procuratore della Repubblica aggiunto presso il tribunale di Potenza di poter chiarire la mia posizione». L 'imprenditore originario di Augusta è indagato nell'inchiesta che ha portato a sei arresti e al blocco della produzione dell'Eni in Val D'Agro, come conseguenza di due sequestri nel centro oli di Viggiano. In una telefonata tra l'imprenditore e la compagna, il ministro Gudi si impegnava a far approvare un emendamento per sbloccare un impianto in località Tempa Rossa, nel potentino. L' opposizione ha subito accusato il ministro di "conflitto d'interessi".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa