WHATSAPP: 349 88 18 870

Migliora gambiano feritodurante raid in via Maqueda

Migliora gambiano ferito durante raid in via Maqueda

Il giovane 21 anni era stato colpito da un proiettile alla testa nella strada ripresa dalle videocamere di sorveglianza della zona. Il Comune parte civile nel processo GUARDA IL VIDEO

Migliora gambiano ferito durante raid in via Maqueda

PALERMO  - Sta meglio Yusupha Susso, il giovane di 21 anni del Gambia ferito da un colpo di pistola alla testa sabato pomeriggio nel corso di un'aggressione in via Maqueda, strada in pieno centro a Palermo, ripresa da alcune telecamere piazzate nella zona. Il migrante è ricoverato in seconda rianimazione all'ospedale Civico. 

 

«Le condizioni del giovane sono in miglioramento - dicono i medici dell'ospedale - Il proiettile non ha creato gravi danni cerebrali. Il giovane resta in coma farmacologico. Possiamo dire che non è in pericolo di vita».

 

Intanto il Comune di Palermo ha comunicato che si costituirà parte civile nel processo. Ieri era stato fermato per il tentato omicidio Emanuele Rubino, 28 anni. Sabato alcuni giovani palermitani avevano aggredito Susso. «La nostra città e la sua amministrazione - ha detto il sindaco Leoluca Orlando - non tollerano e mai tollereranno atti di violenza da parte di chiunque a danno di chiunque e ancor di più quanto questi hanno uno sfondo razzista e mafioso. Siamo e saremo a fianco di tutti coloro che non abbassano la testa di fronte alla violenza e alla cultura del branco, così come siamo a fianco delle Forze dell'ordine».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa