WHATSAPP: 349 88 18 870

Bottiglia incendiaria in negozioper intimorire commerciante

Bottiglia incendiaria in negozio per intimorire commerciante

I due arrestati dai carabinieri hanno agito a Fiumefreddo, un anno fa. Secondo l'accusa, avrebbero preteso il pagamento di 2000 euro subito e poi un "pizzo" mensile

Bottiglia incendiaria in negozio per intimorire commerciante

Fiumefreddo (Catania) - Carabinieri di Fiumefreddo hanno arrestato Angelo Dovara, 51 anni, e Orazio Leonardo Patanè, di 48, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Catania per tentata estorsione in concorso aggravata dal metodo mafioso, commessa nell'aprile del 2015 a un commerciante. 

 

Secondo l'accusa, per intimorire la vittima a pagargli 2.000 euro subito, come "messa a posto", e poi una tangente mensile di 200 euro, avrebbero posizionato davanti all'ingresso dell'esercizio commerciale una bottiglia con del liquido infiammabile. I due, su disposizione del Gip, sono stati condotti in carcere. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa