WHATSAPP: 349 88 18 870

Lungomare, al via segnaleticaper futura pista ciclabile

Lungomare, al via segnaletica per futura pista ciclabile

La pista sarà luga 2 chilometri e 200 metri, da piazza Europa a piazza Mancini Battaglia. Per i ciclisti previsto un doppio senso di marcia

Lungomare, al via segnaletica per futura pista ciclabile

Catania - Al lungomare sono cominciati i lavori per il rifacimento della segnaletica orizzontale dopo la modifica degli spazi della carreggiata a seguito del «disegno» della futura pista ciclabile sul lato del mare. Si tratta di una pista lunga 2 chilometri e 200 metri, da piazza Europa a piazza Mancini Battaglia, e larga due metri e mezzo per consentire il doppio senso di marcia ai ciclisti. In questa occasione l’assessore alla Mobilità Rosario D’Agata ha effettuato un sopralluogo con il comandante della Polizia municipale Pietro Belfiore e l’esponente degli Interventi speciali Rosario Marino in merito alla sicurezza di questo nuovo percorso.

 


In un primo momento il progetto, redatto dal geometra Sebastiano Scaccianoce, prevedeva che la pista, all’altezza di piazza Nettuno, «salisse» sul marciapiedi. Soluzione poi scartata per il doppio gomito stretto e poco agevole per i ciclisti e, soprattutto, perché avrebbe espulso da quel tratto di passeggiata a mare i pedoni, i disabili in carrozzella, i bimbi in triciclo e quelli nel passeggino. Riportarla sulla sede stradale comporta costi aggiuntivi. Non solo. Era stata prevista l’apposizione di cordoli soltanto in alcuni punti considerati a maggior rischio, ma, alla luce del comportamento abituale degli automobilisti, si è valutato più sicuro prevedere il cordolo per tutta la lunghezza della pista e questo farà lievitare notevolmente i costi.

 

Quello preventivato inizialmente era di 168.000 euro cui dovranno aggiungersi altri 160.000 euro previsti per la sistemazione del cordolo «aggiuntivo». Il che equivale a dire che i costi sono raddoppiati. Non solo. La pista ciclabile eliminertà oltre 200 posteggi per auto, creando notevole disagi per i frequentatori degli esercizi commerciali del lungomare e, d’estate, per i fruitori dei lidi e dei solarium. Per questo il sindaco Bianco si è impegnato a recuperare altri posti auto, sebbene in numero inferiore a quelli cancellati, su viale Alcide De Gasperi e al Rotolo. Ma anche questo costa, tant’è che l’assessore e i tecnici hanno valutato che una ulteriore spesa di 140.000 euro. Per questo «per impegnare le somme, il direttore dell’Ufficio traffico urbano Pietro Belfiore ha firmato qualche giorno fa un provvedimento dirigenziale preliminare, in attesa di varare nuovi atti amministrativi attuativi e più dettagliati»

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa