WHATSAPP: 349 88 18 870

Ragusa, carabinieri sequestrano reperti in vendita sul web

Ragusa, carabinieri sequestrano reperti in vendita sul web

Denunciato un noto ristoratore del capoluogo ibleo: aveva 99 monete in argento e bronzo e 16 reperti di varia tipologia provenienti da scavi clandestini

Ragusa, carabinieri sequestrano reperti in vendita sul web

RAGUSA  - I Carabinieri di Siracusa e Ragusa hanno sequestrato, nel corso di una perquisizione domiciliare, 99 monete in argento e bronzo e 16 reperti di varia tipologia (fibule, anelli, orecchini, coppette in ceramica acroma, lucerne in ceramica). Nella circostanza, i militari hanno rinvenuto anche un metal detector e vari attrezzi utilizzati per ricerche e scavi clandestini. I reperti, di epoca greca e romana, erano stati illecitamente messi in vendita on-line da un 48enne ragusano, noto ristoratore del capoluogo, che è stato denunciato per ricettazione.

 

Il ritrovamento di utensili idonei alla ricerca e allo scavo avvalora l'ipotesi che tali beni siano provento di attività di ricerca archeologica clandestina. Gli accertamenti proseguiranno per individuare il luogo di provenienza dei beni recuperati. L'uomo è stato anche trovato in possesso di un grammo e mezzo di hashish e di un grammo di marijuana e per questo motivo è stato segnalato alla Prefettura.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa