WHATSAPP: 349 88 18 870

Promette sesso ad anziano e invece gli ruba 150 euro

Promette sesso ad anziano e invece gli ruba 150 euro

Prima aveva chiesto all'uomo di lavarsi e appena questi è andato in bagno lei lo ha chiuso dentro. Ma i vicini sentendo le grida hanno chiamato i carabinieri che hanno arrestato la donna. La 41enne aveva anche commesso altri due furti in abitazione

Promette sesso ad anziano e invece gli ruba 150 euro

Promette sesso a un anziano, ma invece lo chiude in bagno e gli svaligia la casa. I carabinieri della Stazione di San Michele di Ganzaria, hanno arrestato Maria Burrafato di 41 anni, originaria della provincia di Ragusa, colta in flagrante di furto in abitazione aggravato dal mezzo fraudolento.

La donna, poco prima, aveva infatti avvicinato un anziano e, con modi gentili ed affettati, con la scusa di essere indigente, lo aveva convinto a farla entrare nella sua abitazione.

Una volta all’interno, aveva proposto alla vittima di consumare un rapporto sessuale, a patto però che prima si recasse in bagno per lavarsi.

Non appena però questi era entrato nel bagno, lo aveva chiuso dentro. A quel punto il malcapitato, compresa la situazione, aveva iniziato a gridare per attirare l’attenzione di un vicino di casa e chiedergli di chiamare i carabinieri, inducendo così la donna a riaprire la porta e darsi precipitosamente alla fuga, non prima tuttavia di avergli sottratto 150 euro in contanti custoditi in un borsello riposto nella camera da letto.

I militari hanno subito individuato la donna poco prima che raggiungesse la sua abitazione. Sottoposta ad una perquisizione sono stati trovati i 150 euro. L’anziano ha poi riconosciuto la donna che ha anche dei precedenti per appropriazione indebita, estorsione e truffa.

Le indagini hanno anche consentito di fare luce su altri due furti in abitazione commessi con le stesse modalità sempre a San Michele di Ganzaria. Il 16 aprile scorso infatti la donna sempre con lo stesso sistema aveva infatti sottratto ad un anziano 150 in contanti ed un telefonino, mentre il 5 aprile scorso , invece, era stata una signora di terza età con difficoltà di deambulazione a farne le spese. La Burrafato infatti con la scusa di necessitare di un pasto caldo, si era introdotta nell’appartamento e dopo aver coperto il volto della vittima con una sciarpa le aveva rubato 28 euro in monete, per poi darsi alla fuga.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa