home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Gela, diktat sindaco a Caltacqua «Acqua sempre e solo di giorno»

Gela, diktat sindaco a Caltacqua «Erogazione sempre e solo di giorno»

Stop alle notti insonni dei gelesi in perenne attesa dell'arrivo dell'acqua. Il sindaco, Domenico Messinese, ha emesso un'ordinanza con la quale impone al gestore della distribuzione idrica, Caltaqua, di garantire l'erogazione dalle 6,30 alle 23 di tutti i giorni

Gela, diktat sindaco a Caltacqua «Erogazione sempre e solo di giorno»

Stop alle notti insonni dei gelesi in perenne attesa dell'arrivo dell'acqua. Il sindaco, Domenico Messinese, ha emesso un'ordinanza con la quale impone al gestore della distribuzione idrica, Caltaqua, di garantire l'erogazione dalle 6,30 alle 23 di tutti i giorni.

Il provvedimento sarebbe stato deciso per tutelare la salute dei cittadini ed scongiurare stress psico-fisici specie negli anziani. "Intendo così evitare - ha, infatti, spiegato, il sindaco - che la gente di tanti quartieri sia costretta a veglie notturne, in attesa dell'arrivo dell'acqua, per poter mettere in funzione i motorini di aspirazione, dato che la pressione idrica è insufficiente, o di non poter dormire perché il vicino di casa ha il motorino troppo rumoroso".

Caltaqua avrebbe fatto sapere al Comune di Gela di non poter aumentare la pressione perché le tubazioni non riuscirebbero a sopportarla. "Dopo 10 anni di gestione - osserva il sindaco - non si può continuare a dire che la rete idrica è inadeguata". "Spetta a loro - precisa - intervenire per renderla efficace ed efficiente".

Messinese contesta al gestore idrico la mancata esecuzione delle opere e degli interventi per la realizzazione di nuovi impianti nei tempi previsti dal Piano d'Ambito. L'ordinanza fa seguito a una serie di rilievi mossi dal comune di Gela a Caltaqua, che vanno dal servizio di autobotti, a Manfria, alla denuncia sulla rete fognaria di via Venezia.

In quest'ultimo caso, il sindaco ha informato la Regione, la protezione civile e il prefetto di Caltanissetta dei rischi igienico-sanitari cui è esposta la zona bassa della città in caso di piogge abbondanti. Gli allagamenti sarebbero causati, infatti, dall'insufficienza della rete di scolo delle acque nere e bianche.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa