WHATSAPP: 349 88 18 870

Paternò, uccise egiziano Ora deve scontare 11 anni

Paternò, uccise egiziano Ora deve scontare 11 anni

L'omicidio commesso a seguito di una lite per un mancato pagamento. Condanna definitiva e i carabinieri hanno eseguito un ordine di carcerazione

Paternò, uccise egiziano Ora deve scontare 11 anni

I Carabinieri di Paternò hanno arrestato Salvatore Trovato, 33enne, del luogo, a seguito di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Catania.

L’uomo è stato riconosciuto colpevole di omicidio e porto illegale di arma da fuoco clandestina, e la sentenza è passata in giudicato. I reati furono commessi il 10 luglio del 2011 a Paternò. Trovato dovrà espiare una pena di 10 anni, 4 mesi e 19 giorni di reclusione.

In quella circostanza l'uomo, nel proprio autoparco di Contrada Tre Fontane, ebbe una discussione, per motivi legati al pagamento del compenso di tre mesi quale guardiano, con un 35enne egiziano. La diatriba, però, degenerò a tal punto che il 33enne prima malmenò con calci e pugni l’egiziano ed infine in preda all’ira sparò con una pistola, colpendolo alla testa. L’arrestato è stato associato nel carcere di Piazza Lanza, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa