home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Licata, Alfano ribadisce la linea dura

Licata, Alfano ribadisce la linea dura «Le demolizioni devono continuare»

Licata, Alfano ribadisce la linea dura «Le demolizioni devono continuare»

Il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, è giunto a Licata per sostenere il sindaco, Angelo Cambiano al quale ignoti hanno bruciato la casa di campagnaLo Stato c'è, è forte e fa rispettare le proprie regole. Abbiamo avuto proteste perché una squadra, composta dalla Procura della Repubblica, dal Comune di Licata e dalla Prefettura di Agrigento, ha semplicemente preteso che delle sentenze fossero eseguite. Noi siamo qui a dire che le sentenze si rispettano e si eseguono e siamo qui a ribadire una cosa molto importante e cioè che, per il futuro, se non avvengono queste demolizioni ci saranno altre case abusive e che è finito il tempo della politica che coccolava gli abusivi per avere qualche migliaio di voti. Oggi è giunto il tempo della politica e delle istituzioni che fanno rispettare le leggi". 

"Oggi è giunto il tempo della politica e delle istituzioni che fanno rispettare le leggi, puntando al consenso democratico di quei cittadini, che sono la stragrande maggioranza, che, onestamente, per fare una casa chiedono il permesso".

"Proporrò, adesso, per il sindaco -agli organismi tecnici - ha aggiunto il capo del Viminale - una scorta alla sua persona ed anche una vigilanza ai luoghi della sua vita perché la scelta di amministrare una città non significa fare la scelta dell'eroismo. La paura è un sentimento naturale e lo Stato deve intervenire per sottrarre paura a chi ce l'ha, avendo avuto il consenso del popolo per governare una terra splendida e difficile come questa". 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa