home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, "guerra" di cifre sulla raccolta differenziata

Catania, "guerra" di cifre sulla raccolta differenziata

Serrato confronto a CittàInsieme sui dati della direzione Ecologia del Comune. Secondo i tecnici dell'associazione è addirittura diminuita la percentuale di riciclo. L'assessore D'Agata: «Dati errati»

Catania, "guerra" di cifre sulla raccolta differenziata
CATANIA - Serrato confronto questa sera a CittàInsieme sui dati della raccolta differenziata di Catania. La decisione di occuparsi di uno dei tempi più delicati che interessano la città e che nei prossimi anni, con il nuovo bando di gara, condizionerà anche la tariffa, è stata presa dopo aver letto, esaminato e approfindito i dati forniti alle associazioni dal vicepresidente vicario del Consiglio comunale, Sebastiano Arcidiacono, presente ieri sera all'incontro. Al tavolo dei relatori anche l'assessore all'Ecologia del Comune, Saro D'Agata e il direttore dell'Ecologia, Salvo Raciti.
 
 
Nel corso della riunione i tecnici di CittàInsieme hanno stigmatizzato i dati della direzione Ecologia asserendo che purtroppo dai numeri si evincerebbe chiaramente che la raccolta differenziata in città, rispetto al 2012, è sensibilmente scesa. D'Agata invece, dopo la divulgazione da parte di Arcidiacono dei dati, ha spiegato che questi non sono corretti perché non tengono in considerazione i rifiuti speciali che sono stati estrapolati dai numeri della direzione Ecologia.
 
 
L'impressione che è emersa dal dibattito è che il nodo della differenziata sarà uno degli argomenti più delicati che nei prossimi mesi catalizzerà l'attenzione della cittadinanza.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa