WHATSAPP: 349 88 18 870

Sindaco di Cesarò: «Sulla mafia sono stato frainteso»

Sindaco di Cesarò: «Sulla mafia sono stato frainteso»

Sindaco di Cesarò: «Sulla mafia sono stato frainteso»

 Cesarò (Messina) - «Sono stato frainteso, volevo evidenziare che Cesarò non è un paese dove vivono solo mafiosi, e rassicurare che si può andare in giro e passeggiare nei boschi. Ho voluto rimarcare questo. Sono sempre stato contro la mafia e sono vicino al presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci». Lo dice il sindaco di Cesarò, Salvatore Calì, al centro di una polemica dopo un intervista nella quale avrebbe dichiarato che la mafia non c'entrava con l’attentato ad Antoci.


 «Meglio di me - prosegue - nessuno può capire Antoci: anche a me hanno incendiato l’auto. La mafia fa schifo e io l’ho combattuta; qui è presente da sempre».
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa