home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Tentano di impedire demolizione villetta

Tentano di impedire demolizione villetta Scontri a Licata: 4 feriti tra cui un poliziotto

Cinque le persone già arrestate. Una bimba in ospedale per lo choc

Ma le ruspe non si fermano e proseguono il lavoro VIDEO FOTO

Tentano di impedire demolizione villetta Scontri a Licata: 4 feriti tra cui un poliziotto
LICATA (AGRIGENTO) - Scontri tra polizia e contestatori sono avvenuti durante i lavori di demolizione di una casa abusiva a Licata. Un funzionario della Questura di Agrigento è stato colpito con un pugno ed è caduto tramortito a terra.
 
Sono almeno quattro le persone rimaste contuse negli scontri avvenuti in contrada Gallodoro a Licata. Nella zona, a pochi passi dal mare, da stamani erano al lavoro alcuni operai per svuotare di mobili e suppellettili una delle villette che l’impresa, aggiudicataria dell’appalto del Comune, doveva demolire. Nel primo pomeriggio una ventina di persone - donne e bambini in prima fila - si sono seduti in mezzo alla carreggiata stradale, impedendo di fatto il passaggio dei camion carichi di mobilio.
 

FOTO

La polizia avrebbe cercato di convincerli a desistere dal blocco stradale. Ne è nato un tafferuglio. Una donna è rimasta ferita ed è stata portata al pronto soccorso dell’ospedale San Giacomo d’Altopasso. Anche il proprietario della villetta e un altro uomo sono rimasti contusi ed attendono l’arrivo di ambulanze. Durante il tafferuglio, uno dei manifestanti avrebbe colpito al volto il dirigente del commissariato di Licata. Sul posto sono presenti polizia, carabinieri e guardia di finanza.
 
Cinque persone sono state già arrestate dalla polizia di Stato: sono alcuni dei manifestanti che hanno impedito il passaggio dei camion carichi di mobili e suppellettili raccolti nella villetta di contrada Gallodoro. Quattro sono accusati di resistenza e violenza a pubblico ufficiale, mentre il quinto è accusato anche di lesioni personale. E’ il giovane, secondo l'accusa, che avrebbe colpito con un pugno in pieno volto il dirigente del commissariato della polizia di Stato di Licata. Tra le persone condotte in ospedale ci sarebbe anche una bambina che avrebbe riportato un forte choc.
 
Le operazioni di demolizione sono intanto riprese. Sull'episodio la Procura di Agrigento ha aperto un’inchiesta, coordinata dal sostituto Salvatore Vella.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa