home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Pioggia e freddo in tutta la Sicilia, danni e disagi in diverse zone

La cantià Rudinì seriamente danneggiata a Pachino così come gli impianti serricoli, una casa disabitata crollata a Salemi

Pioggia e freddo in tutta la Sicilia, danni e disagi in diverse zone

La circonvallazione di Sant'Antonio nel Catanese completamente allagata [foto Consoli]

CATANIA - Da questa mattina temporali e temperature rigide per la media del periodo attanagliano tutta l'Isola creando disagi a macchia di Leopardo. Le ioggie, a volte forti e accompagnate dal vento, hanno creato i soliti problemi come allagamenti, strade instransitabili e danni: nel Catanese in mattinata  una "bomba d'acqua" accompagnata anche da grandine ha colpito diversi Comuni "rovinando" la domenica delle palme a tanta gente che ha avuto serie difficoltà a raggiungere le chiese per le messe di questa mattina e comunque in generali a spostarsi.

Un violento temporale si è abbattuto stamani anche nella zona sud della Sicilia orientale, dove nel pomeriggio la situazione è danata via via migliorando. Ma nella mattinata raffiche di vento e una tromba d’aria hanno provocato ingenti danni ad una cantina di Pachino, nel Siracusano. Le strutture logistiche della cantina Rudinì, a Pachino, sono andate distrutte. La cantina è in attività da circa 50 anni.

La tromba d’aria ha arrecato gravissimi danni agli impianti serricoli anche nell’area compresa tra Portopalo di Capo Passero e Rosolini. In località Spinazza, tra Pachino e Noto, è crollato anche un muro perimetrale che ha bloccato il tratto stradale che da Marzamemi conduce alla provinciale 85 ed alla località San Lorenzo di Noto. L’immediato intervento dei carabinieri, dei vigili del fuoco e della polizia municipale, ha permesso di limitare i danni del crollo e mettere in sicurezza la zona.

A Melilli una tromba d’aria ha divelto il tetto di termocopertura di un casolare di campagna. Le forti raffiche di vento hanno anche rovesciato la carcassa di un’auto. 

MALTEMPO AD ACI TREZZA

Un turbine di vento nel pozzo luce di un palazzo ha sollevato il tetto di tegole in via Esperanto, a Ragusa, dove sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza la copertura del condominio. Danni alle auto in sosta. 

Era invece per fortuna disabitata la casa su due elevazioni, al civico 12 di via Porta Corleone, nel centro storico di Salemi, che intorno alle 9,30 di oggi è collassata sia per vetustà sia per le infiltrazioni di acqua piovana, così come accertato dai vigili del fuoco. Il cedimento di una parte del solaio (una porzione era già crollata tempo fa) ha provocato il collassamento dell’immobile.

Con i vigili del fuoco volontari di Salemi, sono intervenuti quelli di Trapani con l’autoscala e unità cinofile da Alcamo che hanno verificato che non vi erano persone sotto le macerie. Le parti ancora pericolanti sono state rimosse e si sta provvedendo a mettere l’area in sicurezza. Sul posto pure vigili urbani, personale dell’ufficio tecnico comunale, dell’azienda del gas e dell’Enel.

Quello di stamani è l’ultimo di una lunga serie di crolli che negli ultimi anni hanno interessato vecchie case del centro storico. Sempre per infiltrazioni di acqua piovana, la scorsa notte i vigili del fuoco di Alcamo hanno fatto evacuare un’anziana da un’abitazione di via Speranza, a Castellammare del Golfo, dove sono intervenuti anche i carabinieri, personale dell’ufficio tecnico comunale e i vigili urbani.

A Palermo e provincia sono stati venti, nelle ultime ore, gli interventi dei vigili del fuoco per il maltempo: in via Pietro Novelli, a Monreale, dove sono caduti dei massi; per allagamenti i pompieri sono intervenuti a Palermo in via Ugo La Malfa, nei borghi di Mondello e Partanna Mondello, nella zona del cimitero di Sant'Orsola e in via Messina Marine. Numerosi i distacchi di intonaco, mentre in via Michele Grisanti un balcone è caduto sulle auto in sosta.

La pioggia e la velocità hanno provocato tre incidenti in autostrada: sulla Palermo-Mazara del Vallo nei pressi del bivio di Tommaso Natale, dove una Renault Twingo è finita contro il guard-rail. Sempre sulla Palermo-Mazara del Vallo, a Castelvetrano, un automobilista a bordo di Subaru è finito sulle barriere. Due i feriti invece nell’incidente nei pressi del Bivio Manganaro, sulla Palermo-Agrigento: a bordo di una Fiat Panda sono finiti fuori strada. Guidatore e passeggero sono stati trasportati al Civico e al Buccheri La Ferla. 

Le previsioni meteo dicono che già da stanotte la situazione è prevista in graduale miglioramento, soprattutto per quanto riguarda la Sicilia Orientale, ma le temperature dovrebbero restare ancora piuttosto basse rispetto a quelle solitamente percepite in questi primi giorni di primavera.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO