WHATSAPP: 349 88 18 870

Licata, tafferugli contro ruspe Giudizio immediato per cinque

Licata, tafferugli contro ruspe Giudizio immediato per cinque

Il pubblico ministero di Agrigento, Salvatore Vella, ha disposto il giudizio per direttissima nei confronti dei 5 manifestanti, arrestati il 23 maggio, durante gli scontri, in contrada Gallo d’Oro, fra ex proprietari di immobili abusivi e forze dell’ordine VIDEO

Licata, tafferugli contro ruspe Giudizio immediato per cinque

Il pubblico ministero di Agrigento, Salvatore Vella, ha disposto il giudizio per direttissima nei confronti dei 5 manifestanti, arrestati il 23 maggio, durante gli scontri, in contrada Gallo d’Oro, fra ex proprietari di immobili abusivi e forze dell’ordine per le demolizioni a Licata (Ag). Il pm contesta, a vario titolo, i reati di resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale, violenza privata, lesioni aggravate, inosservanza a provvedimenti dell’autorità giudiziaria ed interruzione di pubblico servizio. Gli imputati sono: Francesco Vitali, 51 anni, e il figlio Angelo, 24 anni, Giuseppe Mule, 33 anni, Andrea Mulè, 40 anni e Gianluca Mantia, 36 anni. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa