home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Pta di Giarre, Fidelbo e Calaciura condannati

Pta di Giarre, Fidelbo e Calaciura condannati per l'abuso d'ufficio ma assolti per la truffa

Nove mesi all'ex manager Asp e al marito di Anna Finocchiaro

Pta di Giarre, Fidelbo e Calaciura condannati per l'abuso d'ufficio ma assolti per la truffa

Condanna a nove mesi ciascuno per abuso d'ufficio, pena sospesa, per Melchiorre Fidelbo, marito della senatrice del Pd Anna Finocchiaro, e per l'ex direttore generale dell'Asp di Catania, Giuseppe Calaciura; entrambi sono stati invece assolti, "per non avere commesso il fatto", dal reato di truffa.

È la sentenza della terza sezione penale del Tribunale di Catania a conclusione del processo sull'appalto per l'informatizzazione del Presidio territoriale di assistenza (Pta) di Giarre, assegnato alla Solsamb, società guidata da Melchiorre Fidelbo. Nel processo sono stati assolti da entrambi i capi d'imputazione, abuso d'ufficio e truffa, il senatore Antonio Scavone, del Gal, nel procedimento per un suo ex ruolo apicale nell'Asp di Catania, "per non avere commesso il fatto", e l'ex direttore amministrativo dell'Asp, Giovanni Puglisi. La Procura di Catania aveva chiesto la condanna di tutti i quattro imputati a un anno di reclusione.

Al centro dell'inchiesta la stipula della delibera del 2010 che autorizzava l'Asp di Catania a realizzare un convenzione con la Solsamb per il Pta di Giarre che, secondo l'accusa, sarebbe stata redatta "senza previo espletamento di una procedura ad evidenza pubblica e comunque in violazione del divieto di affidare incarichi di consulenza esterna", come prevede la normativa regionale.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa