WHATSAPP: 349 88 18 870

«In viaggio con gli arti immersi nella benzina»

«Nel gommone con gli arti immersi nella benzina» Ad Augusta lo sbarco di 30 donne ustionate

In Sicilia 2.100 arrivi di migranti, soccorsi nel Canale di Sicilia

Commissione parlamentare boccia hotspot Pozzallo

«Nel gommone con gli arti immersi nella benzina» Ad Augusta lo sbarco di 30 donne ustionate

Sono oltre 2.100 i migranti tratti in salvo oggi nel Canale di Sicilia in nove interventi di soccorso coordinati dalla centrale operativa di Roma della Guardia Costiera. Sono intervenute navi della Marina Militare e di organizzazioni non governative ed, inoltre, unità navali inquadrate nei dispositivi Eunavformed e Frontex. Tutti i migranti sono stati successivamente trasferiti a bordo di due navi che hanno fatto rotta verso l’Italia.


Nel porto di Catania, la nave Spica della Marina Militare con un carico di 765 migranti soccorsi nel Canale di Sicilia è arrivata nel pomeriggio. A bordo anche il cadavere di una donna recuperato nel Mediterraneo.

Altri arrivi ad Augusta dove la nave Bourbon Argos, di Medici senza frontiere, ha fatto sbarcare 1.135 migranti ,salvati in dieci operazioni di soccorso nel Canale di Sicilia. Sono state curate almeno trenta donne che hanno riportato ustioni in diverse parti del corpo. Molte di loro hanno affrontato il viaggio sul gommone con gli arti immersi nel carburante. Una donna, con il 25 per cento di ustioni sul corpo, è stata trasferita al centro grandi ustionati dell’ospedale Cannizzaro di Catania.
 «Sono letteralmente saltati verso di noi - ha raccontato Sebastian Stein, responsabile delle operazioni di Medici Senza Frontiere a bordo della Bourbon Argos - abbiamo dovuto tirare fuori le persone dall’acqua. Quando hanno raggiunto la nostra nave, le persone hanno cominciato a scalarla e a lottare tra di loro. Non abbiamo mai visto così tante persone sulla nostra imbarcazione, ed é notevole che tutto ciò sia successo in modo relativamente sicuro».

COMMISSIONE PARLAMENTARE BOCCIA HOTSPOT POZZALLO

Altro sbarco nella giornata odierna nel porto di Pozzallo: la nave Enterprice ha trasportato 456 migranti subsahariani recuperati ieri dalla Guardia Costiera nel Canale di Sicilia. Altri arrivi di migranti sono previsti nell'isola per la giornata di domani, coinvolgendo anche le città di Messina e Trapani.  Il numero complessivo, tra ieri e oggi, dovrebbe toccare il tetto delle 3.600 presenze (per un totale di 5.000 persone salvate ieri nel Canale di Sicilia).





 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa