home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Agrigento, aperta la camera ardente per Tony Cucchiara

Nel Foyer del Teatro Pirandello il saluto dei suoi concittadini all'artista che ha riscritto il musical italiano

E' morto Tony Cucchiara, l'artista agrigentino che ha innovato il musical italiano

E' stata aperta la camera ardente allestita presso il foyer del Teatro Pirandello, dell’artista agrigentino Tony Cucchiara spentosi a Roma all’età di 81 anni. Il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, ha accolto i familiari e quanti vorranno rendere omaggio alla salma dell’eclettico protagonista del mondo dello spettacolo.

I funerali di Cucchiara sono previsti alle 15.30 di domani nella chiesa di San Domenico in piazza Municipio. Tony Cucchiara aveva mosso i primi passi artistici da Agrigento, città che gli è sempre rimasta nel cuore nonostante la sua carriera l’abbia portato a vivere lontano. Negli anni '60 si era trasferito a Milano iniziando a collaborare con le grandi orchestre e interpretando alcuni dei brani che hanno fatto la storia della musica leggera. Aveva poi iniziato a dedicarsi al teatro, diventando uno dei protagonisti del musical italiano. Il suo nome è legato a rappresentazioni di grande successo come «Caino e Abele» prodotto nel 1973 e basato sul tema della violenza attraverso i secoli o come il celebratissimo «Pipino il breve» del 1978, portato perfino a Broadway . Il suo ultimo musical, il dodicesimo, risale al 2007, «Il conte di Montecristo».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO