home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Morire a 27 anni per una lite tra famiglie:

Morire a 27 anni per una lite tra famiglie: seconda tragica rissa in due giorni a Palermo

Un ragazzo morto, quattro feriti (due gravi) e cinque arresti

Morire a 27 anni per una lite tra famiglie: seconda tragica rissa in due giorni a Palermo
PALERMO - Un'altra lite che degenera e finisce in tragedia. Palermo si conferma citta difficile e violenta. Un ragazzo morto, quattro persone ferite di cui due gravissime, cinque arresti per rissa aggravata. E’ il drammatico bilancio del «duello» a coltellate avvenuto ieri sera in piazza Lampada della Fraternità a pochi passi da via Trabucco nel quartiere Cruillas di Palermo. Due i nuclei familiari a scontrarsi: i Lo Piccolo e i Frisco. Al termine della lite a rimanere a terra privo di vita è stato Roberto Frisco, 27 anni. Il suo cadavere è rimasto in strada.
 
 
 
Feriti in modo grave il padre della vittima, Giuseppe, di 54 anni, e il fratello Francesco di 31 anni. Giuseppe è ricoverato a Villa Sofia in prognosi riservata. Gli altri due feriti appartengono, invece, alla famiglia Lo Piccolo. Si tratta di Salvatore di 19 anni e di Nunzio di 23 anni le cui condizione vengono considerate gravi. Anche lui a Villa Sofia. Il terzo contendente appartenente alla famiglia Lo Piccolo è il padre Giuseppe, 43 anni, unico rimasto illeso, fuggito e poi catturato durante la notte.
 
 
 
Dopo una notte di interrogatori non è ancora chiara la causa che ha scatenato la rissa sulla quale indagano i carabinieri che stanno lavorando anche per ricostruire i singoli ruoli dei contendenti e comprendere chi sia stato ad uccidere materialmente Roberto Frisco.
 
 
Secondo quello che è stata possibile ricostruire finora, la rissa ha coinvolto due nuclei famigliari: quello della vittima - il padre e il fratello sono rimasti feriti - e quello dei Lo Piccolo che ha coinvolto il padre e due figli. Roberto Frisco, secondo quanto hanno accertato i carabinieri, in serata aveva litigato in pizzeria con un altro ragazzo che è ricercato, mentre tutti i protagonisti della rissa sono in stato di arresto.

 
Il giovane, dopo la discussione, si sarebbe rivolto ai Lo Piccolo ai quali avrebbe chiesto aiuto per vendicarsi. Le due famiglie si sono incontrate vicino casa dei Lo Piccolo, nel quartiere Cruillas, e la lite è degenerata. In stato di arresto in ospedale, ricoverati per le ferite di arma da taglio riportate, ci sono Giuseppe e Francesco Frisco, padre e fratello della vittima e Giuseppe Lo Piccolo, unico illeso, e i figli Nunzio e Salvatore. Nunzio sarebbe in gravissime condizioni.
 
 
 
E' la seconda lite per futili motivi che in due giorni finisce con il morto nel capoluogo siciliano. Sempre ieri infatti a Palermo, un uomo ha ammazzato il vicino dopo una lite scoppiata per dei panni stesi.
 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa