home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Indagati sindaco e autista: autoe locali comunali per uso personale

Indagati sindaco di Termini Imerese e il suo autista: auto e locali comunali per uso personale

Il primo cittadino del comune della provincia di Palermo è accusato di peculato, truffa aggravata, falso in autto pubblico e abuso d'ufficio. Ha deciso di dimettersi

Indagati sindaco di Termini Imerese e il suo autista: auto e locali comunali per uso personale

Termini Imerese (Palermo) - . Il sindaco di Termini Imerese Salvatore Burrafato è stato indagato dalla Procura di Palermo per peculato, truffa aggravata, falso in atto pubblico e abuso d’ufficio. Il primo cittadino avrebbe utilizzato  e in diverse occasioni l'auto del Comune e le prestazoni lavorative del suo autista Marino Battaglia, anch'egli indagato, per scopi del tutto personali. Burrafato, che avrà l'obbligo quotidiano di presentazione alla P.G., avrebbe anche utilizzato dei locali comunali, già concessi in locazione a privati e con locazione scaduta e mai rinnovata, sempre per ragioni esclusivamente private.


Al dipendente comunale  Marino Battaglia , vengono contestati i reati di peculato, truffa aggravata e falso in atto pubblico, per aver concorso con il sindaco nell’utilizzo illecito dell’auto comunale e per averla utilizzata, in numerose occasioni, per ragioni personali. Gli accertamenti hanno consentito di acclarare l’abituale utilizzo privato del mezzo di servizio da parte del sindaco, e delle prestazioni dell’autista, per circa un anno; analogamente utilizzava abitualmente lo stesso mezzo l’autista per ragioni personali, quando non impegnato con il sindaco. 


L’operazione rappresenta l’esito di alcuni aspetti di una complessa attività di indagine coordinata dal Procuratore Alfredo Morvillo  e dai sostituti Procuratori della Repubblica di Termini Imerese Giacomo Brandini e Francesco Gualtieri, delegata all’Aliquota della Polizia di Stato della Sezione di P.G. della Procura e alla Stazione Carabinieri di Termini Imerese e che aveva già portato al sequestro dell’autovettura comunale utilizzata per la commissione dei reati indicati.

Frattanto Burrafato ha deciso di dimettersi.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa