home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Misilmeri, la sala trattenimenti era alimentata col “trucco”

I gestori del locale avevano manomesso il contatore dell'elettricità riducendo la bolletta del 70%: il danno all'Enel è stato di almeno 20 mila euro

Misilmeri, la sala trattenimenti era alimentata col “trucco”

I Carabinieri di Palermo hanno arrestato due fratelli di Misilmeri, un 30enne e un 27enne . I due erano rispettivamente gestore e proprietario di una sala ricevimenti e avevano manomesso il contatore dell’impianto elettrico dell’attività commerciale con la sostituzione della scheda interna, installandone all’interno del guscio di plastica una clone.

Il contatore manomesso è stato invece collegato alla scheda originale nascosta all’interno di un ripostiglio in modo tale da far comparire sul display del contatore manomesso, lo stesso codice cliente e riducendo al contempo il consumo dell’energia elettrica del 70%. Il danno economico riferito all’ultimo periodo è stato stimato in circa 20.000 euro. Il Tribunale di Termini Imerese ha applicato ad uno l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria tre volte la settimana, mentre al fratello è stato rimesso in libertà, in attesa del processo.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • mariarita.tranchina

    mariarita.tranchina

    28 Maggio 2018 - 12:12

    Sono in un posto c'è lo stesso problema se mi date un numero w.a vi invio le foto sospette.

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO