home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Muore su una barca a Lampedusa, era l'ultimo desiderio di un malato terminale

L'uomo aveva 52 anni ed ora originario di Goito, nel Mantovano. E' stato accompagnato da un gruppo di amici mentre stava navigando poco lontano dall'Isola dei Conigli

Muore su una barca a Lampedusa, era l'ultimo desiderio di un malato terminale

Malato terminale, il suo ultimo desiderio era navigare in barca il mare di Lampedusa. L'uomo, 52 anni, originario di Mantova ma residente a Goito, è morto intorno alle 14 proprio mentre si trovava nell’imbarcazione al largo dell’isola delle Pelagie.

«Sapevamo che stava molto male e aveva ben 3 tumori terminali - ha spiegato Antonino Maggiore, proprietario della barca Nino Paranzoto che accompagna i turisti a fare il giro dell’isola - Un gruppo di suoi amici lo ha accompagnato, sembrava stesse bene e fosse nelle condizioni di resistere ma invece non ce l’ha fatta. Arrivati quasi all’isola dei conigli e più precisamente in una insenatura che chiamiamo "all’acqua", il nostro passeggero ha smesso di vivere ma sul suo volto, è rimasto un sorriso. Sapeva che era la sua ultima uscita in barca e ha voluto morire davanti alle immagini di Lampedusa».

L’uomo è stato accompagnato nella sua ultima vacanza da un gruppo di amici. L’amore verso Lampedusa ha prevalso su tutto e i passeggeri che erano a bordo del Nino Paranzoto, hanno vissuto con quest’uomo i suoi ultimi momenti. Lampedusa è un posto che fa innamorare ed è sempre vivo sull'isola, il ricordo di Domenico Modugno che morì a Lampedusa e volle che nel feretro vicino alle sue gambe ci fossero due bottiglie, in una c'era l'acqua del mare e nella seconda la sabbia di Lampedusa.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO