WHATSAPP: 349 88 18 870

Belpasso, titolare di lavanderie omette di versare tasse e il Tribunale gli sequestra 650 mila euro

Il decreto eseguito dalla Guardia di finanza: sigilli a conti, tre immobili e 16 automezzi

Belpasso, titolare di lavanderie omette di versare tasse e il Tribunale gli sequestra 650 mila euro

I finanzieri del Comando Provinciale di Catania hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo di beni, disposto dal Gip del Tribunale di Catania su richiesta della procura etnea, per un valore complessivo di circa 650 mila euro nei confronti del rappresentante legale di una società di Belpasso, operante nel settore delle lavanderie industriali, in relazione al mancato versamento di Iva e riteniute fiscali per gli anni 2013 e 2014.

L’attività d’indagine trae origine da una segnalazione inoltrata dall’Agenzia delle Entrate di Catania alla locale Procura della Repubblica relativa al consistente debito tributario non onorato dalla società.

A conclusione delle indagini, è stato così disposto il sequestro di ogni bene nella disponibilità dell’amministratore, nei limiti del profitto tratto dai reati tributari. Le Fiamme Gialle Paternesi, svolti gli opportuni approfondimenti atti ad individuare il patrimonio mobiliare ed immobiliare nella disponibilità dell’indagato, hanno sottoposto a sequestro 11 rapporti finanziari con saldi attivi per 143.000 euro e per la restante parte dell’imposta evasa, costituente il profitto dei reati tributari, nr. 3 beni immobili e nr. 16 automezzi.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP