WHATSAPP: 349 88 18 870

Novantenne e figlia accoltellati a Marsala: bloccato l'aggressore

Si indaga sul movente della lite che ha portato al violento epilogo. L'uomo era fuggito in auto ma si era schiantato contro un palo

Novantenne e figlia accoltellati a Marsala: bloccato l'aggressore

MARSALA (TRAPANI) - Un uomo di 89 anni e la figlia di 60 sono stati accoltellati in contrada Bufalata, nell’entroterra di Marsala. I due feriti, che sarebbero in condizioni abbastanza serie, sono stati trasportati al Pronto soccorso dell’ospedale «Paolo Borsellino» di Marsala dove sono stati sottoposti a intervento chirurgico.

Secondo una prima ricostruzione l’aggressore sarebbe un uomo che è poi fuggito in auto andandosi a schiantare contro un palo. Qui, è stato raggiunto da alcuni parenti dei feriti, che hanno chiamato i carabinieri. 

Con l’accusa di tentato omicidio i carabinieri hanno arrestato a Marsala Mariano Impellizzeri, alcamese 79 anni. Ha accoltellato alla pancia, secondo gli investigatori l’uomo di 89 anni e la figlia di 57 che sono ancora in pericolo di vita. La causa scatenante dell’aggressione avrebbe le sue radici in credenze popolari: Impellizzeri addebiterebbe le sfortune ed i problemi di salute della moglie malata, a vecchie «fatture» che un’appartenente alla famiglia delle vittime gli avrebbe fatto anni fa. L’uomo dopo l'accoltellamento ha tentato la fuga con la sua autovettura urtando però, durante la manovra, contro un palo. E’ stato così raggiunto da un altro figlio dell’anziano e bloccato riuscendo anche ad evitare di essere colpito da un pallino in acciaio sparato da Impellizzeri con una pistola a gas che teneva nascosta nell’autovettura. L’aggressore è agli arresti domiciliari.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa