home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Gli esorcismi a luci rosse del sacerdote e del colonnello arrestati a Palermo

Le vittime avevano cercato di sottrarsi agli abusi confidandosi con altri sacerdoti per chiedere loro aiuto

Gli esorcismi a luci rosse del sacerdote e del colonnello arrestati a Palermo

PALERMO - Le donne vittime delle presunte violenze e abusi da parte di padre Salvatore Anello e del colonnello dell’esercito Salvatore Muratore avrebbero cercato di sottrarsi alle morbose richieste di prestazioni sessuali spacciate per riti religiosi per «scacciare il demonio».
«Se non metti le mani nelle parti intime - avrebbe detto Muratore alle vittime - non ti liberi dal demonio. Demonio che entra sempre dalla vagina». Per uscire da questo stato di soggezione psicologica le vittime si erano confidate anche con alcuni sacerdoti. Uno di questi «si era offerto di accompagnarmi dal vescovo», racconta una vittima, che indica il nome del prelato. «Poi non si è fatto più sentire. Solo dopo mi ha chiamata prospettandomi le conseguenze negative di una denuncia e sostenendo che il colonnello stava facendo un percorso di purificazione».

 
Un altro sacerdote avrebbe consigliato ad una delle vittime di presentare una denuncia ecclesiastica, assicurando che avrebbe favorito un incontro con il vescovo.


Per cercare di ricostruire la figura di Muratore gli inquirenti hanno ascoltato anche un altro prete, che agli inquirenti ha spiegato di conoscere l’ufficiale dell’Esercito da otto anni; per un periodo lo avrebbe anche accompagnato in alcuni pellegrinaggi.


Poi il colonnello si era avvicinato alla chiesa di via Perpignano gestita da don Roberto Elice, successivamente arrestato e poi condannato a 6 anni e 4 mesi per abusi sessuali su minori. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO