WHATSAPP: 349 88 18 870

Ascolta musica con le cuffie e non sente arrivare il treno: 16enne muore travolto vicino Bagheria

Il doloroso racconto del macchinista che ha cercato in ogni modo di evitare l'impatto con Giuseppe Polizzi. Il convoglio proveniente da Termini Imerese era diretto a Palermo. Passeggeri e traffico ferroviario rimasti bloccati per ore

Ferrovie, conclusi i lavori: riapre oggi la linea Siracusa-Catania

PALERMO - Sarebbe morto perché stava attraversando i binari per avvicinarsi alla stazione di Bagheria mentre ascoltava musica con le cuffie. Lo ha raccontato alla polizia il macchinista del treno che ha travolto e ucciso Giuseppe Polizzi di 16 anni di Termini Imerese. Il giovane non avrebbe quindi sentito il rumore e il fischio con il quale il macchinista ha cercare di avvisarlo dell’arrivo del convoglio. Il macchinista lo ha fatto più volte disperatamente mentre provava a frenare, inutilmente, la corsa del mezzo sulle rotaie. I poliziotti hanno trovato, vicino al corpo del giovane, le cuffiette che indossava. I genitori sono arrivati sul luogo dell’incidente per riconoscere il figlio. E’ anche giunto il medico legale. 

Il treno proveniva da Termini Imerese ed era diretto alla stazione centrale di Palermo. L’impatto è avvenuto sul tratto Bagheria-Ficarazzi, a 800 metri dal ponte ferroviario sul fiume Eleuterio. I passeggeri sono rimasti per ore bloccati nelle carrozze. Il traffico ferroviario è rimasto bloccato in entrambi sensi di marcia. Sono in corso i rilievi da parte della Polfer coadiuvata dal personale delle Ferrovie. Sono intervenuti sanitari del 118 che hanno constatato la morte del giovane.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa