home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Fiumefreddo piange Antonella, una passeggiata finita in tragedia

Paese attonito per la scomparsa della donna, molto nota per la sua bontà e per la sua semplicità

Fiumefreddo piange Antonella, una passeggiata finita in tragedia

Un tragico destino quello che, nel giorno dell'Immacolata, ha strappato all'affetto dei suoi cari Antonella Currenti, 42enne di Fiumefreddo di Sicilia che ha perso la vita in un fatale incidente a Randazzo, lungo la strada Statale 120. Madre e moglie esemplare, ma prima ancora figlia dedita alla famiglia, ha accudito fino alla fine la nonna morta poche settimane fa.

Originaria del quartiere Feudogrande, Antonella Currenti, ha vissuto la giovinezza in via L. Sturzo per spostarsi , una volta sposata, in via Maccarone. Tantissimi gli amici che la ricordano per le tante qualità e la grande semplicità che la caratterizzava. Casalinga ma donna attiva e dalle mille risorse, era conosciuta da tutto il paese per il grande altruismo e la bontà d'animo. Lascia un marito, Angelo Dovara, che, rimasto gravemente ferito nell'incidente in cui si trovava alla guida del Suv, ha riportato un politrauma ed è tuttora ricoverato all'ospedale Cannizzaro di Catania, e due figli, Giuseppe e Rosalinda, rispettivamente di 25 e 21 anni ed un nipotino, figlio del maggiore, di appena 1 anno.

Una vita semplice e serena vissuta sin dall'età di 15 anni accanto a quello che poi sarebbe diventato suo marito, Angelo Dovara, proprietario di un autolavaggio in via G. Meli, nel quartiere di Vignagrande, a Fiumefreddo di Sicilia, attività che Dovara porta avanti da circa 3 anni. 26 anni di matrimonio, una coppia umile, grandi lavoratori, con la passione per la campagna e le gite fuori porta. I coniugi, infatti, erano soliti partecipare a raduni nel corso dei quali con altri amici percorrevano, a bordo dei fuoristrada percorsi di campagna e di montagna su strada sterrata. Conoscevano bene il Parco dei Nebrodi e ancor meglio la strada che porta fino a Monte Colla che erano soliti percorrere nelle loro gite.

Quella dell'8 dicembre doveva essere una passeggiata tranquilla in quei luoghi familiari, passeggiata cui aveva preso parte anche Giuseppe, il figlio dei coniugi Dovara, con un altro Suv. Ma la nebbia ha nascosto un burrone in cui è precipitato il fuoristrada su cui viaggiava Antonella Currenti e per la giovane donna, sbalzata insieme agli altri passeggeri diversi metri prima fuori dal veicolo, non c'è stato niente da fare.

Gli abitanti di Fiumefreddo, e in particolare amici e conoscenti sono rimasti sgomenti, diversi i messaggi struggenti lasciati sulla bacheca del profilo facebook ad una donna che ha lasciato un segno e un grande vuoto nella cittadina perché conosciuta da tutti e da tutti ricordata per la positività e il sorriso che sempre le illuminava il volto, e un cuore gentile che la portava ad aiutare sempre chiunque le chiedesse una mano. C'è grande rispetto da parte dei vicini che, in queste ore, non hanno affollato la casa della vittima, in via Maccarone, per avere notizie ma aspettano che la salma torni a casa per renderle gli onori che merita. I cittadini pregano anche per gli altri tre feriti dell'incidente e soprattutto per l'anima di Antonella Currenti, una donna strappata troppo presto alla comunità fiumefreddese che si stringe attorno alla famiglia e a chi non potrà mai più rivedere quel sorriso gentile.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO