home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, operazione Penelope, così il boss al 41 bis comandava grazie alla compagna

Catania, operazione Penelope, così il boss al 41 bis comandava grazie alla compagna

Le indagini dell’operazione Penelope hanno fatto emergere anche il ruolo operativo e decisionale di Maria Rosaria Campagna, storica compagna di Salvatore Cappello, 58 anni, capo del clan, e detenuto al 41 bis, che domiciliata a Napoli era l’anello di congiunzione tra il boss detenuto ed i vertici operativi a Catania, dove la donna si recava frequentemente.

Proprio Salvatore Cappello, nonostante si trovasse al 41 bis grazie alla Campagna ha continuato a ricoprire il ruolo di capo indiscusso del clan mafioso, dando direttive ai sodali anche per il tramite della donna. Per Cappello non è stato adottato alcun provvedimento trovandosi già detenuto e all’ergastolo.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa