home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Attacchi hacker ai siti regionali, la Sicilia al secondo posto

Negli ultimi 15 anni, secondo l’Istituto Demoskopika, sono stati contati 11.555 "violazioni"

Attacchi hacker ai siti regionali, la Sicilia al secondo posto

Negli ultimi 15 anni sono stati 11.555 i siti di interesse regionale conteggiati dall’Istituto Demoskopika che hanno subìto attacchi informatici di vario tipo. In testa c’è la Toscana Toscana, seguita da Sicilia, Lombardia, Emilia Romagna e Lazio.

Spostando l’attenzione sui portali istituzionali, lo studio individua 1.185 i siti presi di mira. In generale - questa l’analisi del dato nazionale - su 1.250 hackeraggi analizzati avvenuti negli ultimi 18 mesi (da luglio 2015 ad oggi) oltre la metà, il 55,5% ha una matrice politica. Ben 694 violazioni, firmate da hacker che nella maggior parte dei casi si professano musulmani, hanno avuto l’obiettivo prioritario di produrre rivendicazioni politiche. Una motivazione, altrettanto significativa, è legata al desiderio dell’hacker di dimostrare la vulnerabilità del sito e rivendicare l’accessibilità per tutti delle informazioni.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa