home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Fabrizio Corona bacia la fidanzata in aula, processo rinviato per un errore

"Falsa partenza" dell'ennesimo processo contro il fotografo catanese

Fabrizio Corona bacia la fidanzata in aula, processo rinviato per un errore

MILANO - La «falsa partenza», come l’ha definita la stessa difesa, dell’ennesimo processo milanese a carico di Fabrizio Corona, tornato in carcere quasi 4 mesi fa mentre era in affidamento in prova ai servizi sociali, non ha evitato la solita ressa di cronisti, cameraman e fotografi che prende corpo attorno ai guai giudiziari dell’ex “re dei paparazzi”. E non ha impedito che nell’aula, alla fine dell’ udienza durata pochi minuti, andasse in scena anche un breve show sentimentale con l’ex agente fotografico che, prima di tornare a San Vittore con le guardie penitenziarie, ha abbracciato la madre, alcuni amici e soprattutto ha baciato in bocca la sua fidanzata in lacrime Silvia Provvedi, del duo “Le Donatelle”.

 

Dal punto di vista processuale, il dibattimento con al centro quegli oltre 2,6 milioni di euro in contanti, trovati in parte in un controsoffitto e in parte in Austria, è stato subito rinviato al prossimo 16 febbraio. Il gup, infatti, aveva disposto il rinvio a giudizio di Corona per intestazione fittizia di beni, frode fiscale e violazione delle norme patrimoniali sulle misure di prevenzione davanti ad un giudice monocratico, mentre, date le accuse, sarà un collegio di tre giudici (presieduto da Guido Salvini) sempre della prima sezione penale a doversene occupare.

 

«Vogliamo un processo pubblico e sulle tv in aula non abbiamo problemi, abbiamo citato 190 testimoni», ha spiegato davanti ai cronisti il legale Ivano Chiesa, difensore di Corona assieme al collega Luca Sirotti, facendo riferimento al fatto che per l’ udienza di ieri il presidente della sezione Giuseppe Fazio non ha dato l’ok alle riprese televisive e alle foto in aula. Una questione che potrebbe riproporsi anche nella prossima udienza, ma pare che il Tribunale non intenda, anche per evitare un’eccessiva spettacolarizzazione, dare il via libera a riprese e “scatti” durante il processo. Ieri, tra l’altro, anche il corridoio di accesso all’aula era stato blindato con transenne e con la presenza di carabinieri a sorvegliare l’ingresso dell’ex “fotografo dei vip”. Corona, in completo elegante blu e gel sui capelli, ha sorriso e salutato alcuni amici, assieme anche a giovanissime fan, seduto a fianco ai suoi legali e non distante dalla sua storica collaboratrice Francesca Persi, anche lei imputata (ora gli arresti domiciliari).

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa