WHATSAPP: 349 88 18 870

Una pagina in arabo su La Sicilia

Una pagina in arabo su La Sicilia per dare un nome ai morti del naufragio

Era settembre e morirono quasi 500 persone
Una pagina in arabo su La Sicilia per dare un nome ai morti del naufragio
Una pagina in arabo sull’edizione in edicola de La Sicilia per aiutare alla identificazione delle vittime della tragedia del settembre del 2004 che si è verificata al largo di Malta. Delle cinquecento persone a bordo se ne salvarono solo una decina. Una vicenda raccontata da Franca Antoci che ha seguito la storia dei profughi partiti da Gaza in palestina, che si sono imbarcati ad Alessandria e che hanno trovato la morte nel Canale di Sicilia. I superstiti furono portati a Pozzallo. La pagina è stata realizzata con la traduzione della mediatrice linguistica Fethia Bouhajeb, i testi sono stati curati dalla giornalista e interprete Valentina Maci, e per la stampa la tipografia «Elle Due» di Ragusa. DUE PAGINE, UNA IN ITALIANO E L’ALTRA IN ARABO, NELL’EDIZIONE IN EDICOLA DE LA SICILIA

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP