WHATSAPP: 349 88 18 870

E la Corte dei Conti bacchetta l’Ars

E la Corte dei conti bacchetta l’Ars

E la Corte dei conti bacchetta l’Ars

La Corte dei Conti ha bacchettato i vertici dell’amministrazione dell’Assemblea regionale per le “lacune” nelle documentazioni fornite ai giudici contabili. Per il consigliere istruttore Anna Luisa Carra si tratta di inadempienze «molto gravi». I rilievi sono stati mossi nel corso dell’adunanza pubblica convocata nella sede di Palermo sui rendiconti dei gruppi parlamentari per il 2014.

 

L’arringa del consigliere Carra è stata fatta propria dal presidente della Corte, Maurizio Graffeo: «Mi farò carico di intervenire nei confronti del presidente dell’Assemblea perché non si verifichino queste difficoltà». In particolare, il consigliere Carra ha fatto riferimento alla mancata trasmissione di due delibere del Consiglio di presidenza dell’Ars e al rendiconto del Pid-Cp che non riportava la firma dei vertici burocratici, imputando le lacune alla segreteria generale di Palazzo dei Normanni.

 

Nel mirino della Corte dei Conti finisce anche il sito Internet dell’Ars, dove vengono pubblicate alcune informazioni. Per il consigliere Carra «il sito dell’Ars non è per niente chiaro riguardo al passaggio dei deputati da un gruppo parlamentare a un altro, mancano i riferimenti temporali». Sul punto, anche il presidente Graffeo è stato netto: «Non si può consentire che la Corte venga a conoscenza dello scioglimento di gruppi parlamentari solo dal sito Internet». Insomma, i giudici sollecitano l’Assemblea regionale a informare tempestivamente la Corte e a farlo attraverso atti ufficiali.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP