WHATSAPP: 349 88 18 870

A Catania portacontainer con 5 cadaveri

A Catania portacontainer con 5 cadaveri A Pozzallo e Lampedusa arrestati 6 scafisti

Save The Children: "Annegate decine di migranti"  / VIDEO 1 - 2

A Catania portacontainer con 5 cadaveri A Pozzallo e Lampedusa arrestati 6 scafisti

La nave portacontainer ‘Zeran’ è arrivata la notte scorsa a Catania, dopo avere soccorso 194 migranti, compresi due minorenni e 18 donne. A bordo anche i corpi di cinque uomini che, secondo le prime informazioni, sarebbero alcune delle vittime di naufragi dei giorni scorsi. Sul posto è presente la Caritas diocesana che sta distribuendo cibo, bevande e vestiti. Indagini sono state avviate dalla polizia di Stato. La Procura di Catania ha aperto un’inchiesta sulle modalità della morte dei migranti.

 I 194 migranti sbarcati a Catania dal mercantile maltese erano su due gommoni che sono stati soccorsi in tempi diversi. Su uno, hanno riferito sopravvissuti a Save the Children, c'erano 105 persone che si sono tutte salvate. Sull'altro 197, compresi cinque extracomunitari morti durante il viaggio, che "ha avuto un'incidente, prima dell'intervento dei soccorritori". "Ci sarebbe stata un'esplosione o il gommone si è sgonfiato, certo è che ha avuto problemi - riferisce Giovanna Di Benedetto di Save the Children basandosi sui racconti dei superstiti - e alcune decine di persone sarebbero cadute in mare. Secondo una prima stima, tutta verificare, si parla di oltre 40 morti".

Intanto a Pozzallo due tunisini e un libico sono stati fermati dalla polizia perché ritenuti gli scafisti delle due imbarcazioni, con a bordo complessivamente 870 migranti, sbarcati ieri. Erano stati soccorsi dal rimorchiatore Asso 29. Tra loro anche 103 donne e 50 minorenni e una neonata. È la prima volta che un libico è fermato dalla squadra mobile di Ragusa con l’accusa di essere uno scafista: da solo era alla guida di un natante con 350 persone a bordo.

GUARDA IL VIDEO 1 / GUARDA IL VIDEO 2

Tre presunti scafisti sono stati fermati dalla Guardia di finanza di Agrigento anche aLampedusa perché sorpresi alla guida di una imbarcazione in legno con a bordo 43 migranti che si avvicinava alle coste delle Pelagie. L’imbarcazione, partita dalla Tunisia, è stata fermata dal pattugliatore “Paolini” e condotta al molo Favaloro, dove sono stati fatti sbarcare i migranti, tra i quali c’erano 4 minorenni.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP