WHATSAPP: 349 88 18 870

Palermo, sequestrata azienda e tre barche a Paolo Giambruno

Palermo, sequestrata azienda e tre barche a Paolo Giambruno

Nuovo sequestro nei confronti del Direttore del Dipartimento di prevenzione veterinario dell’Asp di Palermo e presidente dell’Ordine dei medici veterinari della Provincia Paolo Giambruno, già colpito da una analoga misura di prevenzione antimafia un mese fa. Agenti della Polizia di Stato appartenenti alla Digos, hanno proceduto al sequestro della Nautimed srl, con un capitale sociale di 116 mila euro, che si occupa della commercializzazione, noleggio, e brokeraggio di motori marini, imbarcazioni, natanti e navi. Il provvedimento è stato eseguito presso i cantieri nautici di Termini Imerese (Palermo) e Milazzo (Messina), dove sono stati sequestrati tre yacht della serie Aicon, per un valore complessivo di 700 mila euro. Oltre all’intero capitale e alle quote societarie, sono stati sequestrati anche i conti correnti dell’azienda, con depositi per decine di migliaia di euro, e tutta la documentazione concernente la contabilità aziendale. L’odierno sequestro fa seguito a quello di altre società facenti capo a Paolo Giambruno e ai suoi familiari, quali la Penta Engineering Immobiliare Srl, nella cui compagine societaria figurava Salvatore Cataldo, attualmente detenuto per associazione mafiosa,la Unomar srl e la Marina di Carini Srl. Paolo Giambruno è indagato per concussione, abuso d’ufficio, falso e truffa aggravata, commessi nell’esercizio delle sue funzioni e per intestazione fittizia di beni di Cataldo.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP