WHATSAPP: 349 88 18 870

A rischio chiusura l’A20: operai senza stipendio da mesi

A rischio chiusura l’A20: operai senza stipendio da mesi

Per scongiurare lo sciopero e i disagi di viabilità nella tratta Buonfornello-Sant’Agata e Sant’Agata-Barcellona, la Fillea ha chiesto incontro con la società appaltante
A rischio chiusura l’A20: operai senza stipendio da mesi
PALERMO - A rischio chiusura anche l’autostrada A20. Da oggi sono in stato di agitazione i 20 lavoratori edili dell’azienda di costruzioni Drago, che sta eseguendo lavori in subappalto nella tratta d’esercizio Buonfornello-Sant’Agata e Sant’Agata-Barcellona, in tutte e due le direzioni di marcia dell’autostrada A20. I dipendenti sono senza stipendio dal mese di novembre, non vanno in ferie dal 2013, data di aggiudicazione dell’appalto, e fanno straordinari e notturni non retribuiti. Per evitare uno sciopero, che provocherebbe la chiusura dell’autostrada e altri disagi alla viabilità regionale già messa in crisi per l’interruzione sul viadotto Himera, la Fillea ha inviato oggi al prefetto, al presidente della Regione e all’assessore alle Infrastrutture una richiesta di incontro congiunto con il Cas, il consorzio autostrade siciliane, la stazione appaltante. L’azienda che ha vinto l’appalto è la Eurotel di Agrigento e i lavoratori sono dipendenti di una terza azienda, la costruzioni Drago, che non paga i lavoratori. «Si tratta di un sub appalto mascherato nei termini di legge. I lavoratori offrono un servizio essenziale di vigilanza e se scioperano si rischia la chiusura dell’autostrada», dice il segretario della Fillea Cgil di Palermo Francesco Piastra.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP