WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, prende multa e aggredisce vigile urbano: denunciato ventenne

Catania, prende multa e aggredisce vigile urbano: denunciato ventenne

Il giovane aveva parcheggiato nello spazio per disabili, ma quando ha visto il verbale è andato su tutte le furie: accusato di oltraggio, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale
Catania, prende multa e aggredisce vigile urbano: denunciato ventenne
CATANIA - Il rispetto delle regole e un minino di educazione, non fanno proprio parte del dna di (certi) catanesi. Almeno di quel ventenne che, sabato sera, dopo aver parcheggiato su un posteggio per disabili e aver preso giustamente una multa, ha ricoperto di insulti un vigile urbano e ha spintonato il suo collega facendolo rovinare per terra e mandandolo a farsi refertare in ospedale per escoriazioni guaribili in cinque giorni. E’ accaduto tutto, intorno alle 23, nel cuore della sempre meno frequentabile movida etnea, nella zona di via Coppola. Il ventenne, alla guida di una Nissan Micra intestata al padre aveva parcheggiato allegramente sullo stallo giallo riservato ai disabili. Quando ai vigili urbani è arrivata la segnalazione da parte di un disabile che reclamava il diritto a poter parcheggiare, una pattuglia del reparto di polizia commerciale è arrivata in via Martines (una traversa di via Coppola) e uno degli agenti ha elevato la contravvenzione a quell’auto lasciata in sosta in un posto dove non avrebbe dovuto essere. Quando il ragazzo è ritornato ha fatto per mettere in moto e andar via, ma non appena vista la multa sul parabrezza è sceso dall’abitacolo dell’auto ed ha cominciato ad inveire contro i vigili urbani che erano ancora in zona. Parole sempre più pesanti all’indirizzo di chi aveva praticamente scritto il verbale, tanto da indurre il collega ad intervenire in sua difesa.   E’ stato proprio a quel punto che l’ira del ragazzo si è scagliata contro il vigile urbano accorso in un secondo momento. Lo ha spintonato e fatto cadere per terra per poi sparire in macchina. I vigili si sono messi all’inseguimento ed hanno individuato l’auto poco più avanti, ma il ragazzo è riuscito comunque a dileguarsi. Solo ieri mattina, dopo una ricerca che ha riguardato anche il suo profilo facebook, il giovane è stato rintracciato a casa e denunciato a piede libero per i reati di oltraggio, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, oltre che per essersi rifiutato di fornire le sue generalità.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa