WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, pronta una task force per recupero tasse non pagate

Catania, pronta una task force per recupero tasse non pagate

Comune di Catania e Riscossione Sicilia mettono in campo un gruppo di lavoro per scovare gli “evasori”: intesa per l’avvio entro dieci giorni. L’obiettivo è recuperare 150 milioni di tributi ancora da riscuotere
Catania, pronta una task force per recupero tasse non pagate
CATANIA - Le soluzioni per il recupero di almeno 150 milioni di euro derivanti da tributi ancora da riscuotere per ruoli che fino al 2010 erano gestiti dalla partecipata regionale: questo il tema dell’incontro svoltosi stamani a Palazzo degli Elefanti tra il sindaco di Catania Enzo Bianco ed il presidente di Riscossione Sicilia, Antonio Fiumefreddo. Bianco e Fiumefreddo hanno concordato sulla necessità di attivare entro 10 giorni un “gruppo di lavoro congiunto”, composto da dipendenti comunali e di Riscossione, dedicato al recupero dei tributi e abilitato ad accedere ai più aggiornati archivi telematici per l’incrocio dei dati. Inoltre, sarà ripristinato il collegamento on line tra Riscossione e l’Anagrafe comunale così da verificare in tempo reale l’esistenza in vita o la migrazione dei contribuenti.   I vertici del Comune e dell’Agente della Riscossione hanno concordato sulla priorità da assegnare a questo compito per adempiere al dovere di equità sociale, e così assicurare che pagando tutti si paghi meno.   Il sindaco ed il presidente di Riscossione Sicilia hanno deciso, infine, che un tavolo tecnico seguirà i termini dell’accordo affinché si possa, insieme con l’assessore al bilancio Giuseppe Girlando e con il Comandante della Polizia Locale, Pietro Belfiore, avviare il gruppo di lavoro già tra 10 giorni.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP