WHATSAPP: 349 88 18 870

Salvini contestato a S. G. La Puntapoliziotto ferito durante i disordini

Salvini contestato a S. G. La Punta poliziotto ferito durante i disordini

L’agente colpito da una transenna scagliata dai contestatori durante il comizio del segretario della Lega Nord, al quale ha assistito una piazza gremita i simpatizzanti / FOTO / VIDEO

Salvini contestato a S. G. La Punta poliziotto ferito durante i disordini

SAN GIOVANNI LA PUNTA - Quando Matteo Salvini arriva in Sicilia, la contestazione è sempre dietro l’angolo. E mentre il suo intervento a Pedara è filato liscio, arrivato a San Giovanni La Punta il segretario della Lega Nord ha dovuto fare i conti con chi lo contesta. Ma a fare le spese è stato un poliziotto ferito al braccio proprio duranante il comizio di Matteo Salvini. L’agente è stato tempestivamente medicato dagli operatori della Misericordia puntese. L’uomo, infatti, è stato violentemente colpito da una transenna spinta dai contestatori.  

GUARDA IL VIDEO

Ad assistere al comizio di Matteo Salvini (che si trovava nel paese etneo per sostenere la candidatura a sindaco di Lorenzo Seminerio) c’era una piazza gremita di simpatizzati del movimento “Noi con Salvini”, sulla via Etna, però, c’erano un centinaio di manifestanti poco più che adolescenti che hanno cercato di entrare nella piazza per manifestare contro il leader della Lega Nord. Grazie al lavoro sinergico delle forze dell’ordine, non sono riusciti ad entrare durante il comizio. Durante la “lotta” per oltrepassare le transenne è stato ferito il poliziotto.

 

Si è ripetuto anche a San Giovanni la Punta il lancio d’uova contro Matteo Salvini, ma il gesto è quasi passato inosservato perché accaduto lontano dal luogo dell’incontro politico. I circa cento contestatori erano tenuti a distanza dalle forze dell’ordine dal leader della Lega, che non si è accorto dell’accaduto, e le uova lanciate hanno rischiato di centrare agenti della polizia di Stato. Le forze dell’ordine, circa 200 le persone schierate, hanno contenuto il tentativo di alcuni presenti di oltrepassare le transenne di sicurezza e questo ha portato a dei "contatti" tra manifestanti e agenti. 

 

«Mi piacerebbe che fossero qui a contestare una politica che ha devastato la Sicilia. Vai a contestare Crocetta, Alfano, chi ha reso la Sicilia una terra in ginocchio» ha detto il leader della Lega durante il comizio puntese rivolgendosi ai contestatori. Salvini si è poi detto «felicissimo perché fino ad uno, due anni fa, sarebbe stato impensabile avere dei candidati sindaci "Noi con Salvini" in terra di Sicilia».

 

«Mi aspetto partecipazione, coraggio e la voglia di cambiare - ha aggiunto - perché qua tra viadotti che crollano, consiglieri regionali arrestati, paesi che non hanno l’acqua in casa, tutti possono essere incolpati fuorché noi che non abbiamo mai governato qua. Possiamo essere una speranza per chi la speranza l’ha persa».

 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa