WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, primi test di raccolta differenziata “porta a porta”

Catania, primi test di raccolta differenziata “porta a porta”

Dal quartiere di Santa Maria Goretti comincia quelle che nelle intenzioni dell’amministrazione sarà una rivoluzione. Dall’1° ottobre nel centro storico e dal marzo 2016 in tutta la città. Spariranno i cassonetti
Catania, primi test di raccolta differenziata “porta a porta”
CATANIA - «Da questo quartiere parte una vera e propria rivoluzione per Catania». Così il sindaco di Catania Enzo Bianco ha presentato questa mattina la raccolta differenziata che partirà nel quartiere Santa Maria Goretti il prossimo 15 giugno mentre la distribuzione del kit avverrà da dopodomani, mercoledì 3 giugno. Spariranno dal quartiere tutti i cassonetti, cosa che col tempo avverrà in tutta la città. Saranno due squadre, composte ognuna da tre operatori, che sia di mattina sia di pomeriggio andranno casa per casa a lasciare il necessario per attuare la raccolta differenziata e per dare tutte le delucidazioni necessarie.   Alla conferenza stampa di presentazione, che si è tenuta nel plesso Goretti della scuola Fontanarossa, oltre al sindaco Bianco hanno partecipato l’assessore all’Ecologia Rosario D’Agata, il generale Carlo Gualdi uno dei commissari dell’Oikos, la preside Cetti Tuminia, il presidente di Circoscrizione Lorenzo Leone, il parroco Paolo Riccioli e il testimonial Enrico Sapuppo.   Il 15 giugno si apre dunque una nuova fase della raccolta dei rifiuti a Catania, che richiederà attenzione e buona volontà e che rappresenta un importante traguardo di civiltà: al Villaggio S. Maria Goretti parte la differenziata porta a porta, dedicata principalmente alle famiglie ma rivolta anche alle scuole e agli esercizi commerciali.   Ad ogni nucleo familiare sarà consegnato a cominciare da dopodomani, mercoledì 3 giugno 2015, un kit di contenitori, una fornitura semestrale di sacchetti e il nuovo calendario di raccolta differenziata; calendari che saranno distribuiti anche alle utenze non domestiche, insieme a bidoni carrellati di sufficiente capacità. Si creeranno così le migliori condizioni perché tutti possano selezionare correttamente i propri rifiuti, separando carta e cartone, multimateriale (imballaggi in vetro, plastica, lattine) e scarti di cucina (umido) dalla frazione residuale non differenziabile.   Tutto ciò sarà possibile solo grazie alla collaborazione dei cittadini, da parte dei quali è indispensabile l’impegno a rispettare le regole del nuovo metodo di raccolta, depositando quindi i rifiuti davanti alla propria abitazione solo nei giorni e agli orari stabiliti. La sfida è quella di un impegno comune, di un “patto” fra utenti, gestori del servizio e Amministrazione grazie al quale produrre meno rifiuti da conferire in discarica, consentendo il recupero dei materiali riciclabili e garantendo il rispetto dell’ambiente.   La raccolta porta a porta avverrà secondo il seguente calendario. Lunedì: frazione organica (scarti di cucina, avanzi di cibo, gusci d’uovo, scarti di verdura e frutta, fondi di caffè, filtri di the, fiori recisi e piante, ceneri spente, piccole ossa, gusci di molluschi, lettiere di piccoli animali domestici, tovaglioli e fazzoletti di carta unti) Martedì: vetro, plastica e lattine (bottiglie e barattoli di vetro, bicchieri, bottiglie di acqua e bibite, flaconi per liquidi in genere, film di nylon e cellophane, vaschette in polistirolo, piatti e bicchieri di plastica se sciacquati, lattine, scatolette e barattoli). Mercoledì: rifiuti non differenziabili (gomma, cassette audio e video, cd, posate di plastica, carta oleata o carta plastificata, calze di nylon, cocci di ceramica, polveri dell’aspirapolvere, assorbenti, scarpe vecchie, pannolini e pannoloni). Giovedì: frazione organica. Venerdì: carta e cartone: (giornali, riviste, libri, quaderni, fotocopie, foglie vari, cartoni piegati, imballaggi in cartone, scatole per alimeneti, tetrapak). Sabato: frazione organica. Domenica: rifiuti non differenziabili.   I rifiuti dovranno essere depositati all’esterno della propria abitazione dalle 22 del giorno antecedente alla raccolta alle 4 del giorno di raccolta. Per il servizio di ritiro di pannoloni e pannolini anche nei giorni di lunedì, giovedì e sabato si potrà chiamare il Numero Verde 800195195.   Sarà attuato anche il servizo gratuito di recupero dei rifiuti ingombranti su prenotazione chiamando dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17, il Numero Verde 800195195. Altre informazioni si potranno avere collegandosi con il sito internet www. iodifferenziocatania. it   «Questo è un cambiamento storico per la città di Catania - ha detto il sindaco Bianco -. Finalmente scompariranno i cassonetti per la raccolta dei rifiuti e partirà una vera e propria rivoluzione. Catania è già crescita nella raccolta differenziata ma adesso faremo un salto di qualità. Tra 14 gionri comincerà la raccolta porta a porta che coinvolgerà 600 familgie per un totale di 1.600 persone. Il prossimo 1 ottobre partiremo nella parte della città gestita direttamete dal Comune: circa un terzo dell’intero territorio. Nel marzo del 2016, con il nuovo appalto, tutta la città avrà la raccolta differenziata porta a porta e spariranno tutti i cassonetti».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP