WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, blitz antiabusivismo nel caos di viale Mario Rapisardi

Catania, blitz antiabusivismo nel caos di viale Mario Rapisardi

Verbali e sequestri di pesce e prodotti ortofrutticoli. Momenti di tensione tra i vigili urbani che hanno partecipato all’operazione e gli operatori ambulanti sanzionati

Catania, blitz antiabusivismo nel caos di viale Mario Rapisardi

CATANIA - Un’operazione anti abusivismo è stata condotta dalla polizia municipale di Catania in viale Mario Rapisardi e nelle zone limitrofe, dove proliferano i venditori ambulanti di qualsiasi merce che spesso occupano abusivamente ampie aree anche stradali, contribuendo al caos che quotidianamente regna sovrano in questo quartiere etneo. Sono stati comminati 20 verbali di sequestro e violazione amministrative per un totale di circa 34mila euro e 47 multe per infrazioni del codice della strada e illecita occupazione di suolo pubblico, per circa 3.500 euro.  

 

I vigili urbani hanno sequestrato anche notevoli quantità di prodotti ortofrutticoli che, in quanto facilmente deperibili, sono stati immediatamente devoluti in beneficenza alla Caritas. Il pesce sequestrato in una bancarella del viale ad un pescivendolo abusivo è stato prima analizzato dal servizio Veterinario dell’Asp, che non ha rilasciato la certificazione di idoneità al consumo umano, ed è stato quindi destinato alla distruzione.  

 

L’operazione, che ha avuto alcuni momenti di tensione per le vibranti proteste e le resistenze di alcuni operatori commerciali verbalizzati, è stata realizzata all’interno del programma stilato dai vertici della Polizia Municipale, su espresso indirizzo del sindaco di Catania Enzo Bianco, per il controllo quotidiano del commercio su aree pubbliche, per tutelare la salute dei cittadini e garantire il rispetto della normativa vigente e le regole di concorrenza del mercato.  

 

Il viale Mario Rapisardi ogni giorno viene preso d’assalto, quasi per la sua totale lunghezza di circa tre chilometri, da qualsiasi tipo di venditore ambulante: ci sono gli extracomunitari con cd e dvd taroccati, borse e occhiali contraffatti, ma anche tanti venditori ambulanti abusivi di frutta e verdura che con i loro furgoni e le loro bancarelle ostruiscono notevolmente il flusso veicolare, tanto che il viale diventa una specia di suk intransitabile. Solitamente vedere un vigile da queste parti è davvero un’impresa, ora finalmente questo blitz. Il problema è che se questa opera di repressione del commercio illegale non viene fatta in maniera continuativa, la mattina seguente gli abusivi tornano impunemente a occupare la strada.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa